Ag. Borja Valero: «Dichiarazioni di Montella? Malinteso, c’è reciproca riconoscenza»

© foto www.imagephotoagency.it

Tiene banco la questione Montella-Borja Valero, accesasi ieri nelle dichiarazioni rilasciate dallo stesso tecnico blucerchiato al Corriere Fiorentino: «Borja dice che con Sousa la Fiorentina ha più mentalità vincente? È uno dei pochi che non ho sentito in questi mesi, ognuno tira l’acqua al suo mulino anche se ricordo che quando arrivai fu tra i primi a dire di essere felice». Ma è già arrivata la pronta smentita dell’Aeroplanino: «Evidentemente c’è stato un malinteso – spiega alle colonne de La Repubblica – Borja è uno dei pochi che ho sentito da quando sono andato via».

Sulla vicenda ha fatto luce firenzeviola.it, che in esclusiva ha intervistato l’agente del centrocampista, Leonardo Camaño: «Premetto che Borja è una persona semplice, che va d’accordo con tutti. Con Montella non c’è stato nessun contrasto – chiarisce – non capisco come possano essere uscite certe cose sui giornali. Borja Valero è un grande professionista e sotto la guida dell’Aeroplanino ha vissuto momenti straordinari della sua carriera, entrando in simbiosi con la città di Firenze e i fiorentini. Lui e Montella si sono sentiti spesso anche dopo l’esonero».

Quindi, appurato come stanno le cose, lo spagnolo non si sarebbe mai aspettato una sorta di “vendetta” da parte del suo ex-tecnico: «No, affatto. Credo si sia trattato solo di un malinteso. E’ vero che Montella ha aiutato tantissimo Borja, lo ha fatto crescere tatticamente oltre a dargli consigli come quello di seguire una dieta specifica per trovare la condizione fisica migliore. Allo stesso tempo però, è anche grazie a Borja che la Fiorentina negli ultimi tre anni ha raggiunto ottimi traguardi dopo un periodo difficile. Il rapporto tra lui e Montella è e deve essere di reciproca riconoscenza».

Una volta chiarito tutto, Camaño conclude con augurio speciale all’Aeroplanino e alla sua squadra: «Si stringeranno senza dubbio la mano prima della gara. Io e Borja auguriamo a Montella di salvare la Sampdoria e di continuare il suo percorso di crescita da allenatore. E’ una persona fantastica e un tecnico capace, ha un grande avvenire dinanzi a sé».

Condividi
Articolo precedente
bazzani sampdoriaMister Bazzani: «La Samp può fare punti a Firenze. Allenarla un giorno? Chi vivrà vedrà»
Prossimo articolo
Dario Vergassola: «Spero finisca 4-3 per la Samp, così si divertiranno tutti»