Allegri: «Cassano è uno dei più forti al mondo, gli faccio i complimenti»

© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus vuole vincere lo scudetto e con questa vittoria Allegri si candida per farlo. Apre le marcature Pogba e poi va al gol anche Khedira, ai gol bianconeri risponde Antonio Cassano, ma il pareggio non arriva.  La Sampdoria comunque si dimostra in grande crescita e cerca di pareggiare, alla fine anche Viviano sale per ben due volte in area di rigore sui piazzati, ma la partita si chiude sul 2-1.

Intervenuto ai microfoni di SkySport, mister Allegri commenta il match giocato a Marassi: «Ho fatto delle scelte come dovrò farle a Udine e sono convinto che Hernanes se si cala nel ruolo di centrale davanti alla difesa può fare grandi cose. Sono contento di quello che ha fatto stasera, anche di quello che ha fatto la squadra, forse dovevamo gestire meglio la palla in alcuni momenti di confusione in campo. Nove vittorie consecutive? Nel campionato italiano è difficilissimo farle, soprattutto per come siamo partiti. Stasera è stata una partita che avremmo potuto vincere con più scarto, poi abbiamo subito la rete di Cassano a cui devo fare i complimenti. È uno dei giocatori più bravi al mondo, penso sia una risorsa per il calcio italiano e stasera ha fatto vedere di essere uno dei più forti. Ora rispetto all’inizio dell’anno abbiamo dei giocatori completamente diversi a partire da Dybala e Zaza, ma anche Sturare e Alex Sandro, Evra, Rugani stesso, migliorando i singoli migliora anche la squadra.

Giocando in un certo modo è normale che gli interni di centrocampo riescano ad inserirsi, Ogni tanto Pogba si ritrova a fare la punta e Dybala a fare il centrocampisti, dare riferimenti serve agli avversari, più noi ci muoviamo meglio è, dobbiamo mantenere e migliorare la gestione della palla e la sicurezza come stiamo facendo ultimamente perché abbiamo i margini di miglioramento. Poi ci saranno gli avversari a crearti le difficoltà, non posso presumere che non subiremo nessun tiro in porta, c’è stato un momento anche dopo il 2-1 che a tratti l’abbiamo gestita bene e altri momenti dove non ci siamo riusciti. Ho messo Cuadrado per trovare il terzo gol e poi lui avrebbe dato una mano anche nel finale di partita per dare una spinta offensiva, i messaggi un allenatore li manda con i cambi».

Condividi
Articolo precedente
Carbonero: «Abbiamo dato tutto. Montella mi sta dando molta fiducia»
Prossimo articolo
Montella: «Un po’ timidi ma ho visto una squadra convinta. Cassano? Maturo»