Budimir al Crotone: «Un giorno importante». È ufficiale

Budimir Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ante Budimir lascia la Sampdoria dopo una sola stagione e fa ritorno a Crotone, dopo le avances di gennaio: il comunicato ufficiale della società

L’avventura di Ante Budimir alla Sampdoria si interrompe dopo solamente una stagione e pochi minuti collezionati in campo. L’attaccante croato troverà maggiore fortuna al Crotone, squadra che lo ha lanciato nell’anno della promozione in Serie B e pronta a riabbracciarlo. Il comunicato ufficiale che attesta il completamento della trattativa, avvenuta sulla base del prestito con obbligo di riscatto: «Continua il lavoro di rafforzamento della squadra in casa Crotone: la Società comunica di aver acquisito dall’Uc Sampdoria, in prestito con obbligo di riscatto, le prestazioni sportive dell’attaccante Ante Budimir. Il suo tesseramento arriva a conclusione di una trattativa condotta e perfezionata dal presidente Gianni Vrenna, il dg Raffaele Vrenna. Classe 1991, per il calciatore croato (nato a Zenica in Bosnia-Erzegovina) si tratta di un ritorno a casa: infatti, Ante ha vestito la casacca pitagorica due stagioni fa contribuendo in modo determinante alla storica conquista della Serie A. Mancino, bravo tecnicamente e nel gioco aereo, è un cecchino dell’area di rigore: i tifosi rossoblù lo conoscono molto bene avendo avuto già modo di vedere e applaudire le sue giocate e soprattutto i suoi gol, ben 16 nel campionato cadetto, più la rete in Tim Cup a San Siro contro il Milan. Budimir ha sottoscritto il contratto alla presenza del presidente Gianni Vrenna e del dg Raffaele Vrenna. #BentornatoAnte».

Seconda presentazione di Budimir ai tifosi del Crotone: «Per me è un giorno importante»

Ante Budimir si presenta nuovamente ai tifosi del Crotone: «Sono molto felice ed entusiasta, per me è un giorno importante. Mi sento pronto e carico per la prossima stagione, voglio aiutare la squadra e spero che riusciremo a raggiungere la salvezza. L’anno scorso ho visto molte partite del Crotone, non è stato un miracolo ma un grande sacrificio da parte di tutto il gruppo. Ringrazio al presidente Vrenna, suo figlio Raffaele e al direttore Ursino, al mister Nicola perché hanno fatto di tutto per portarmi di nuovo qui a Crotone. Sono sicuro che i tifosi ci aiuteranno».

Condividi
Articolo precedente
Boudebouz SampdoriaMontpellier, proposto Boudebouz: la Sampdoria riflette
Prossimo articolo
dodô sampdoriaDodô verso l’addio: interessa al Bordeaux