Approccio sbagliato: Sampdoria in B con la classifica dei primi tempi

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria ha fallito l’esame contro il Chievo. Ha avuto la meglio la migliore organizzazione di gioco della squadra clivense. Il principale problema della squadra di Vincenzo Montella sembra essere l’approccio alla partita. Lo testimoniano i numeri: se si tenesse conto solo di quanto fatto nel primo tempo, la Sampdoria sarebbe al terzultimo posto e, quindi, in zona retrocessione. I primi sintomi sono emerso il 20 luglio, nel preliminare di Europa League contro il Vojvodina. E’ un problema, quindi, che la Sampdoria porta avanti con sé da inizio stagione. Analizzando i parziali del campionato si scopre che in 30 giornate la squadra blucerchiata è rientrata negli spogliatoi all’intervallo ben 13 volte in svantaggio e in 12 occasioni senza aver segnato. Poi ci sono undici pareggi, di cui 9 a reti bianche, e solo 6 partite in cui la Sampdoria ha chiuso in vantaggio (4 con Montella). Non c’è la necessaria concentrazione e si pecca in personalità. Il tecnico, come riportato da Il Secolo XIX, sta provando a rimediare alle carenze caratteriali, ma il tempo stringe. Serve una svolta dopo la sosta.

Condividi
Articolo precedente
La Sampdoria riflette: confronto Ferrero-Montella
Prossimo articolo
Gli Ultras Tito celebrano il Tricolore: festa dei 25 anni