Argentina, il ct Martino saluta: le Olimpiadi sono a rischio

© foto www.imagephotoagency.it

La triste sconfitta in finale nella Copa America Centenario e le vicende societarie piuttosto confuse hanno spinto Gerardo Martino a rassegnare le proprie dimissioni dal ruolo di commissario tecnico. Il Tata lascia dunque l’Argentina a un mese dall’inizio delle Olimpiadi di Rio, stufo dei rifiuti da parte di alcuni club di concedere i giovani per i giochi in Brasile: su tutti, saltano agli occhi gli esclusi Paulo Dybala e Mauro Icardi.

 

Non solo il presunto addio di Lionel Messi, di fatto, a muoverlo verso questa decisione. Queste problematiche interne rischiano, infatti, di precludere in ogni modo la partecipazione della Seleccion alle Olimpiadi per mancanza di giocatori da inserire in lista. Una scomoda situazione che colpisce il blucerchiato Joaquin Correa: il trequartista era stato scelto proprio dall’ormai ex ct della Nazionale ma, per quanto la sua presenza non dovrebbe risentirne, a rimetterci potrebbe essere l’intera rosa biancoceleste.

 

A trarre beneficio dal caos in Sudamerica sarebbe la Sampdoria, che avrebbe disponibile Correa per il ritiro estivo. Questo il comunicato ufficiale comparso sul sito della Federcalcio: «A causa della mancanza di chiarezza nella designazione dei nuovi vertici dell’AFA e in seguito ai gravi problemi riscontrati nel reperire i giocatori per le prossimi Olimpiadi di Rio, lo staff tecnico della Nazionale ha deciso di presentare le proprie dimissioni».

Condividi
Articolo precedente
Giampaolo: «Felicissimo di essere qui, un saluto a tutti i tifosi della Samp»
Prossimo articolo
Caos Argentina: Olimpiade a rischio, Correa in ritiro con la Samp?