Bartosz Bereszynski è della Samp: è ufficiale

bereszynski
© foto www.imagephotoagency.it

Arrivato dal Legia Varsavia, Bereszynski ha firmato e si lega al progetto Samp, quello dei giovani di Marco Giampaolo: vestirà la maglia numero 24

Il problema dei terzini stava diventando una piaga: le difficoltà, gli infortuni, le sostituzioni, le possibili partenze (come quella di Pereira, ora sempre più probabile). Tuttavia, la Samp ha trovato un modo per risolvere i suoi problemi, intavolando una trattativa-lampo con il Legia Varsavia per Bartosz Bereszynski, classe ’92 già nel giro della nazionale (tre presenze dal 2013) e che troverà in Linetty certamente una sponda per ambientarsi il più velocemente possibile.
IL LEGAME – La Samp ha ufficializzato il tutto sul proprio sito ufficiale, anche se le ultime parole di Ferrero facevano intendere come fossimo alle battute finali di quest’operazione. Ecco il comunicato: «L’U.C. Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal K.P. Legia Warszawa i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bartosz Bereszynski (nato a Poznań, Polonia, il 12 luglio 1992). Il difensore – che ha scelto la maglia numero 24 – sarà a disposizione di mister Marco Giampaolo a partire dall’odierno allenamento pomeridiano in programma al centro sportivo “Gloriano Mugnaini” di Bogliasco».
IL SALUTO AL LEGIA – Anche il sito ufficiale del Legia Warszawa ha dato l’ufficialità del trasferimento riportando il saluto del giocatore alla sua, ormai ex, squadra: «Tornerò sempre con piacere a Varsavia, non voglio dire “arrivederci” voglio salutare dicendo “ci vedremo”. Il tempo che ho trascorso al Legia è stato speciale e fantastico, è stato il capito più importante della mia carriera. Voglio ringraziare i miei compagni di squadra, allenatori che hanno fatto molto per me. Farò sempre il tifo per il Legia e magari ci incontreremo nuovamente da avversari la prossima stagione in Europa League».

Condividi
Articolo precedente
cigarini bogliascoSassuolo, torna in auge il nome di Cigarini per la mediana
Prossimo articolo
Budimir sampdoriaBudimir: Pescara o Bologna? La palla passa alla Sampdoria