Bonazzoli, ritorno alla Samp? Forse no, un club di Serie B su di lui

© foto www.imagephotoagency.it

Se dovesse tirare le somme di questa stagione, Federico Bonazzoli probabilmente non sarebbe troppo contento. La sua avventura alla Sampdoria cominciata la scorsa estate non è stata finora esaltante: mezz’ora di minutaggio nei preliminari di Europa League (finiti male), una manciata di presenze sporadiche in Serie A e l’unica da titolare in Coppa Italia contro il Milan. Logicamente nessun gol o assist, ma è comprensibile quando si gioca così poco. 

PRESTITO – Un talento non può restare a marcire in panchina, e così a gennaio la società ha deciso di mandarlo in prestito alla Virtus Lanciano, in Serie B. Tuttavia, anche in Abruzzo la situazione non è migliorata: un gol e una sola presenza da titolare, sei partite viste dalla panchina e altre tredici da subentrato. Senza contare il fatto che il club è ormai con un piede in Lega Pro, dato l’esito negativo dei playout d’andata contro la Salernitana. Insomma, l’unico lato positivo è stato quello di essersi “fatto le ossa” tra i professionisti, potendo mettere a curriculum mezza stagione in cadetteria. 

OPPORTUNITA’ BRESCIA – Da quanto emerso in questi giorni, il tecnico blucerchiato Vincenzo Montella lo vorrebbe avere a disposizione per il ritiro estivo di Ponte di Legno, ma forse il suo ritorno a Genova non è così scontato: all’orizzonte si profila l’ipotesi di un altro anno in Serie B, poichè il Brescia avrebbe messo gli occhi addosso al talento classe ’97 per rinforzare la squadra. Geijo, autore di 11 gol, è con le valigie in mano e lo storico Capitano Andrea Caracciolo comincia ad avere una certa età (a settembre ne compirà 35), perciò la società biancoazzurra – come riportato da bresciaoggi.it – sta valutando alcuni profili per colmare i gap nel reparto offensivo.

Certo, un’altra stagione in Serie B non potrebbe far altro che aumentare l’esperienza di Bonazzoli, ma conterà molto anche il parere dell’Aeroplanino, che potrebbe dare l’ok a un’eventuale partenza solo dopo averlo visionato in ritiro.  

Condividi
Articolo precedente
santon interLa Samp ci riprova per Santon: l’Inter vuole monetizzare
Prossimo articolo
Le congratulazioni della Sampdoria a Giampiero Ventura