Bonetti: «Samp-Milan gara delicata, Brocchi rischia di bruciarsi»

© foto www.imagephotoagency.it

Domenica sera al Luigi Ferraris di Genova sarà ospite della Sampdoria il Milan di Christian Brocchi, alla prima panchina ufficiale coi rossoneri. Tre punti in palio importantissimi per entrambe le formazioni, una alla ricerca della continuità dopo la vittoria sull’Udinese, l’altra alla disperata rincorsa del treno europeo.

Per parlare della sfida fra blucerchiati e rossoneri, i colleghi di Milannews.it hanno intervistato l’ex bluerchiato Ivano Bonetti: «La Samp è appena uscita dalla zona calda, quindi vorrà finire in progresso e sarà abbastanza spensierata. Il Milan, invece, arriva da questo cambiamento in panchina e vedremo come il gruppo lo avrà accettato. La partita è molto delicata. L’esonero di Mihajlovic? Credo che la Società dovesse avere un comportamento diverso, almeno  fino al momento in cui avesse preso la decisione definitiva di sostituirlo. Il tecnico ha sempre lavorato con il fiato sul collo, non è stato mai sereno. Questo atteggiamento non giova quando si tenta di costruire un gruppo. Mihajlovic è stato sempre molto serio, motivato e non ha perso mai la testa. Le colpe sono di altri. Questa scelta mi lascia molto perplesso, anche se posso giudicare solo dall’esterno. La scelta di Brocchi? Quando ci si affida a un allenatore giovane, proveniente dalla Primavera implica che si creda veramente nel lavoro, nel sistema applicato da Brocchi. Il rischio è quello però di bruciarsi, perché il Milan in queste sei partite, che mancano alla fine del campionato, ha degli obiettivi fondamentali da raggiungere».

Condividi
Articolo precedente
Abbiati: «A Genova dobbiamo vincere, punto. Brocchi…»
Prossimo articolo
Bogliasco: tecnico-tattico e partitella, domani pomeridiano