Budimir: «Sempre creduto in me stesso, non vedo l’ora di sfidare grandi club»

© foto www.imagephotoagency.it

Manca ormai solo l’ufficialità per Ante Budimir alla Sampdoria. Anche lo stesso ds del Crotone aveva svelato due giorni fa come l’attaccante croato abbia già firmato il contratto con la società blucerchiata. La carriera di Budimir, però, non ha sempre vissuto di momenti felici come la scorsa stagione in Calabria, conclusasi con la promozione in Serie A, ma ci sono anche state parentesi negative come quella in seconda serie tedesca con la maglia del St. Pauli.

Ai taccuini del quotidiano tedesco Hamburger Morgenpost, Budimir ha ripercorso quei momenti, che tuttosommato reputa essere stati costruttivi: «Il mio tecnico Juric non era d’accordo con il Crotone in merito al nuovo contratto, lui è un mio connazionale e si è rivelato un fattore decisivo per il mio trasferimento in Calabria. Non è stato un errore andare al St Pauli  – racconta – non fu un periodo semplice per il sottoscritto, ma ho dovuto fare un’esperienza di questo tipo, ho imparato molto dall’ambiente di Amburgo, mi piace la mentalità tedesca».

«Ho sempre creduto nelle mie possibilità – prosegue – sapevo di essere in possesso di qualità, anche sotto rete, anche se non sono riuscito ad esprimerle al St Pauli. Non vedo l’ora di sfidare grosse formazioni del livello di Juventus, Inter, Milan e Lazio, ora sono molto eccitato».

Condividi
Articolo precedente
Osti: «Trattative congelate in attesa del nuovo tecnico. Domani l’annuncio»
Prossimo articolo
Marco Giampaolo in vantaggio su Stefano Pioli