Il Cagliari ferma la Sampdoria: Quagliarella risponde a Isla

quagliarella sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Pari  in casa per la Sampdoria, che fatica contro il Cagliari: nel primo tempo Quagliarella risponde alla rete di Isla, nel finale palo di Torreira e gol annullato a Ibarbo

La partita incomincia in salita per la Sampdoria, dato che alla prima occasione dopo sei minuti il Cagliari passa già in vantaggio. Da una rimessa laterale battuta lunga, Sau riesce a toccare quel tanto che basta per mettere Isla davanti alla porta: l’ex-Juve calcia potente e trafigge Viviano. 1-0. Dopo venti minuti di confusione totale e di macchinose manovre, la squadra di Giampaolo si sveglia e trova il pareggio con Quagliarella: Muriel si infila benissimo in area con una serie di finte e serve il compagno di reparto, che di controbalzo scaglia il pallone in rete. Un’altra ripartenza blucerchiata al 24′ costringe Murru a stendere il colombiano e a iscriversi per primo alla lista degli ammoniti. Al 27′ su azione da corner il Cagliari va vicino a superare nuovamente gli avversari: Sau si ritrova libero di calciare da due passi, ma una straordinaria parata bassa di Viviano gli nega la gioia del gol. Anche Bruno Fernandes, per proteste, si becca il giallo. A cinque minuti dall’intervallo, una palla velenosa persa da Bereszynski innesca il contropiede del Cagliari con Sau, che dal fondo crossa in mezzo e permette a Dessena di calciare, ma una chiusura provvidenziale di Praet evita il peggio. Joao Pedro entra duro su Torreira e Massa non può che estrarre il terzo giallo del match.

Giampaolo approfitta dell’intervallo per richiamare in panchina Bruno Fernandes, troppo sottotono per stare in campo, e puntare sull’estro di Filip Djuricic. Come nel primo tempo, dopo 6 minuti il Cagliari ha di nuovo la palla-gol sui piedi: Joao Pedro pesca in corsa Sau, ma Viviano gli sbarra ancora la strada con un bell’intervento. Anche per Praet è il momento di uscire dal campo per lasciare il posto al polacco Linetty. Al 13′ bella punizione calciata da Torreira, che per poco non viene deviata in porta dal colpo di testa di Silvestre. Il mediano blucerchiato, però, rimedia poco dopo un’ammonizione che gli costerà la prossima partita contro il Palermo. Lo segue a ruota Tacthsidis, troppo spinto nelle proteste. Al 18′ ottima invenzione di Djuricic, che da posizione centrale verticalizza per Muriel: il numero 9 della Sampdoria, spalle alla porta, si gira ma la sua conclusione termina a fil di palo. Fuori Tachtsidis, dentro Di Gennaro tra le fila rossoblù. Al 29′ una chiusura provvidenziale di Pavlovic evita il gol di Ionita, servito davanti alla porta da Joao Pedro. La Sampdoria sta facendo di nuovo fatica, e mister Giampaolo opta per l’ingresso di Schick al posto di Muriel, sperando nella solita freddezza del ceco: Rastelli risponde dando spazio a Victor Ibarbo, che dà il cinque a Padoin; dentro anche Borriello al posto di Sau. Al 40′ la Sampdoria ha un’occasione clamorosa per passare in vantaggio: Schick va via con un tunnel sulla sinistra e serve Quagliarella, ma la sua conclusione viene parata da Gabriel. Sulla respinta arriva Djuricic, che rimette in mezzo per Torreira, il cui tiro ravvicinato si stampa in pieno sul palo. Ammonito Quagliarella per una spinta su Ibarbo. Proprio il colombiano riesce a segnare al 44′, sfruttando un’uscita maldestra di Viviano, ma la bandierina si alza (ingiustamente) evitando il 2-1 del Cagliari. La Sampdoria può così mantenere in ghiaccio l’1-1 fino alla fine, pur mancando la quarta vittoria consecutiva.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria-CagliariDiretta Sampdoria-Cagliari 1-1: Isla e Quagliarella, è pari al Ferraris
Prossimo articolo
cagliari rastelliRastelli: «Avremmo meritato la vittoria, non capisco il gol annullato»