Cairo loda Mihajlovic: «Straordinario come abbia valorizzato Obiang, Mustafi e Okaka»

cairo
© foto www.imagephotoagency.it

Un amore che non era mai definitivamente decollato, quello tra Sinisa Mihajlovic e Silvio Berlusconi. A sei giornate dalla fine, in zona Europa League e con una finale di Coppa Italia ancora da giocare, il tecnico serbo è stato inspiegabilmente esonerato e sostituito da Brocchi. Ora, però, l’ex-allenatore della Sampdoria ha ritrovato la serenità a Torino, da dove potrà ripartire la prossima stagione.

E’ entusiasta del suo ingaggio il presidente dei granata Urbano Cairo, che in una lunga intervista ai taccuini de La Stampa ha ricordato la bravura di Mihajlovic nel far sbocciare i giovani, facendo riferimento soprattutto al suo periodo in blucerchiato: «Cercavo un tecnico che continuasse il discorso di Ventura. E’ uno che lancia Donnarumma a 16 anni, e nel Milan poi, fa una cosa straordinaria, da Guinness dei primati. Per non dire di come riuscì a valorizzare Okaka, Obiang e Mustafi. Sinisa per il nostro modo di fare calcio è perfetto».

Condividi
Articolo precedente
2015/2016, il pagellone: Fabio Quagliarella
Prossimo articolo
Spal su Lulic, il presidente: «Discorso molto caldo»