Calciomercato Sampdoria: 11 pretendenti per Schick, più Juve che Inter

Schick sampdoria
© foto Valentina Martini

Calciomercato Sampdoria: sono ben undici le squadre che hanno puntato l’attaccante blucerchiato per il mercato estivo. La Juventus in Italia sembra più avvantaggiata dell’Inter

Patrik Schick è un nome che, inevitabilmente, leggeremo spesso più si avvicina la finestra di mercato. È un attaccante forte, è giovane, ha tutte le carte in regola per diventare tra qualche anno un dei più forti attaccanti del panorama calcistico europeo. La Sampdoria, battendo la concorrenza della Roma, ha puntato su di lui facendo un investimento importante. Lo ha blindato con una clausola rescissoria da 25 milioni, che può essere potenzialmente ritoccata a rialzo, vuole puntare su di lui per il prossimo campionato. Ma le regole del calciomercato le conosciamo: qualora arrivasse una squadra disposta a pagare subito l’intera clausola rescissoria e il giocatore volesse andare, ci sarebbe poco da fare. Nella partita contro la Fiorentina, a Marassi, c’erano molti osservatori interessati a Schick, come anche in passato ci sono stati: sono ben undici le squadre che fino ad oggi hanno dimostrato interesse per l’attaccante. In Italia solo due: Inter, in prima battuta, poi Juventus. Attualmente sembra che la squadra in netto vantaggio sia quella bianconera, disposta a pagare la clausola rescissoria dell’attaccante per portarlo a Torino. La Juventus infatti non chiederebbe di pagare a rate, come spesso abbiamo visto fare all’Inter, però non garantirebbe a Schick la titolarità. Per questo motivo le soluzioni potrebbero essere molteplici tra cui quella più scontata di un prestito alla Sampdoria per una stagione in modo tale che il ragazzo continui a giocare sotto l’occhio vigile di Giampaolo. In bianconero sarebbe sicuramente destinato a essere un rincalzo con Dybala-Higuain titolari, Mandzukic a cui Allegri non sa rinunciare e i giovani Pjaca e Kean in panchina a scalpitare.

Condividi
Articolo precedente
FernandesBruno Fernandes, finalmente il “10” che la Samp aspettava
Prossimo articolo
cassanoDelneri “corteggia” Cassano: un ritorno possibile in A?