Ci vorrà tempo: Andersen pronto a giugno

Andersen Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Andersen è un acquisto per il futuro della Sampdoria, sono poche le possibilità di vederlo in campo: Giampaolo vuole perfezionarlo

Non sarà una stagione semplice per Joachim Andersen. Il centrale difensivo classe ’96 è arrivato ieri a Genova per unirsi alla Sampdoria, dopo una ricca esperienza con la maglia del Twente. La sua giovane età e l’ambientamento necessario in Serie A lo porranno all’ultimo posto delle gerarchie di Marco Giampaolo, considerando inoltre la folta concorrenza che ha trovato sul proprio cammino: l’esperto Matias Silvestre, il capitano Vasco Regini e un acquisto di assoluto valore come Gian Marco Ferrari. Per Andersen si prospettano mesi di duro lavoro, senza preclusioni ovviamente, al fine di assimilare ogni dettame tecnico e farsi trovare pronto in vista della prossima stagione. È così, sarà tatticamente disponibile nel 2018: «È arrivato ieri e riparte per la Nazionale Under 21: imparerà tutto a giugno dell’anno prossimo. Se è bravo, apprende prima. Ma è un investimento che guarda al futuro, noi dobbiamo lavorare sul materiale umano». Queste le parole di Giampaolo in conferenza stampa, molto attento alla valorizzazione dei giovani e alla sicurezza di schierarli nel momento più opportuno. Il riferimento alla Nazionale danese è fondamentale, in quanto comincerà seriamente a integrarsi nel gruppo non prima del 6 settembre.

Condividi
Articolo precedente
Giampaolo SampdoriaFiorentina-Sampdoria, Giampaolo: «Rinuncio a Schick a malincuore»
Prossimo articolo
Sampdoria FiorentinaSampdoria, squadra che vince non si cambia: Fiorentina in difficoltà

1 COMMENTO

  1. ma come cazzo si fa a dire che sarà pronto a giugno. e lui senz’altro risponderà ma che cazzo ci sono venuto a fare! la stessa cosa di simic. grande mister, ma vai a cagare e continua a fare giocare regini centrale con ferrari in pacchina.