Mistero Kownacki: Sampdoria beffata?

Calciomercato Sampdoria kownacki
© foto Wikimedia Commons

Calciomercato Sampdoria, è mistero sulla trattativa che porta a Kownacki: nuove pretendenti, dichiarazioni e smentite, incertezza sul suo arrivo

Dawid Kownacki doveva essere il primo rinforzo per la Sampdoria dopo la partenza di Patrik Schick ma, complici gli Europei Under21, un alone di mistero ha cominciato ad ammantare la trattativa che con la società di Corte Lambruschini sembrava ben avviata. L’interessamento iniziale non è stato poi alimentato adeguatamente, tanto che anche altre pretendenti hanno cominciato ad interessarsi al giocatore visto in azione durante la competizione Under21. Ora che la squadra polacca è stata eliminata però è il momento di capire quale sarà il destino dell’attaccante e soprattutto capire se sarà in Italia. Da alcune dichiarazioni rilasciate dal presidente del Lech Poznan, come riporta Pilkanona.pl, il giocatore è destinato a partire ma la squadra che se lo aggiudicherà non è altrettanto scontata: «Confermo che Kownacki partirà, lo farà il 10 luglio. Ci sono tre club su di lui, uno italiano, uno spagnolo e uno tedesco. L’offerta della Sampdoria non è fisicamente arrivata sul tavolo. Mi spiego meglio: per il momento non è fisicamente sul tavolo. Se uno ha interesse a comprare si fa avanti. Noi, da parte nostra, non andremo di club in club a chiedere se ci sono offerte per il ragazzo. Sono molto orgoglioso che ci sia interesse attorno al ragazzo, questo dimostra che l’accademia del Lech Poznan sforna buoni talenti e quelli che ci lasciano stanno facendo un buon lavoro all’estero».

UN POSTO DA TITOLARE PRIMO REQUISITO – Sempre secondo le dichiarazioni del Presidente del Lech Poznan, una delle questioni principali che riguarderebbero Kownacki è la garanzia di titolarità: «I giocatori ci parlano apertamente, ci dicono quando una squadra che li cerca sarebbe un passo importante per la loro carriera. Ma bisogna agire responsabilmente perchè la carriera non la si migliora guardando la partita dalla panchina. Noi vogliamo che le loro scelte siano ponderate, ne va anche della reputazione del marchio del Lech. Prendiamo giocatori come Linetty e Beresynski che sono stati formati da noi, le squadre estere vedono che sono buoni giocatori cominciano a pensare che allora il settore giovanile polacco offra delle possibilità e che ci siano altri giovani da poter acquistare. È così che funziona». A questo punto quindi è anche questione di garanzie di essere parte integrante del progetto e soprattutto di scendere in campo, cosa che alla Sampdoria visto le ultime uscite non dovrebbe essere un problema. Ora sul giocatore però si è mosso l’interessamento di altre squadre, seppur due delle quali hanno formulato offerte inferiori a quella avanzata della Sampdoria, il Trabzonspor e lo Standard Liegi. Dalla Bundesliga arriva determinato l’interessamento del Borussia Dortmund ma senza ancora contatti ufficiali. Delle ultime ore poi l’ipotesi Anderlecht anche se la suggestione dovrebbe essere legata al procuratore del ragazzo che segue anche il talento della squadra belga Teodorczyk.

Condividi
Articolo precedente
Caprari SampdoriaCaprari alla Samp, l’agente: «E’ contentissimo»
Prossimo articolo
giampaolo sampdoriaGiampaolo senza più basi solide per l’anno prossimo: i punti fermi se ne vanno