Eder – Leicester: gli inglesi puntano Remy

© foto www.imagephotoagency.it

Leicester CityEder, una storia d’amore destinata a sbocciare sul mercato di gennaio. O magari no. Nelle ultime ore l’interesse del club inglese per l’attaccante italo-brasiliano si sarebbe fatto abbastanza concreto con un’offerta vicina ai 13 milioni di euro (più bonus). Offerta per il momento ancora un po’ distante dalle richieste della Sampdoria: almeno 16 milioni di euro subito e cash. Distanze colmabili? Forse sì, ma nelle ultime ore il Leicester avrebbe provato a virare altrove bussando a casa Chelsea per un altro attaccante: Loic Remy, ovvero al momento, a quanto ci risulta, la prima scelta di Claudio Ranieri per il reparto offensivo della capolista di Premier League. Remy, che ha un contratto in scadenza nel giugno del 2018, potrebbe essere il reale sostituto di Andrej Kramaric (ceduto in prestito all’Hoffenheim) per caratteristiche tecniche e tattiche. Il francese, abituato a giocare come prima punta (sebbene non disdegni di giocare da ala) potrebbe essere il surrogato ideale di Jamie Vardy per i Foxes e potrebbe arrivare con la formula del prestito con diritto di riscatto. 

LEICESTER SU REMY, EDER VERSO L’INTER? – La situazione di Eder al momento torna dunque in bilico, come rilevato in esclusiva dalla redazione di Sampnews24: il Leicester, non ancora convinto di voler puntare su di lui, potrebbe vagliare altre situazioni di mercato, come quella legata appunto a Remy. Per l’attaccante blucerchiato, la cui cessione al momento resta comunque tutt’altro che scontata, prenderebbe invece corpo l’idea Inter: con l’arrivo di Andrea Ranocchia (assistitito dallo stesso entourage, quello di Tullio Tinti) a Genova, si potrebbe parlare di un addio in direzione Milano. Anche il giocatore italo-brasiliano preferirebbe la destinazione nerazzurra a quella inglese del resto per non abbandonare il campionato italiano. Il tempo stringe. 

Condividi
Articolo precedente
Bologna-Samp, i pullman per la trasferta
Prossimo articolo
Ranocchia porta sovrabbondanza: Zukanovic piace in Germania