Carlo Osti: «Regini mai richiesto dal Napoli. Gabbiadini? Non penso che lo vogliano cedere»

© foto www.imagephotoagency.it

In questi giorni in cui i nomi accostati alla Sampdoria diventano sempre più numerosi, ci ha pensato il direttore sportivo Carlo Osti a fare chiarezza sulle trattative che potrebbero riguardare il club ligure nel mercato invernale. Il dirigente blucerchiato ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli e ha tracciato per prima cosa un riassunto di questo 2015 che sta per concludersi: «La gioia più importante di quest’anno è stata sicuramente la qualificazione in Europa League, ma la delusione più forte è ovviamente l’eliminazione rimediata ai preliminari».

SORIANO – Dopo l’affare sfumato all’ultimo quest’estate, il Napoli potrebbe tornare alla carica per Roberto Soriano: «Piace al Napoli e ad altri club, è un giocatore in Nazionale in pianta stabile, siamo felici di tenercelo, gli abbiamo anche rinnovato il contratto ma nel mercato può succedere di tutto. Non dimentichiamoci che c’è una clausola rescissoria di 15 milioni».

TRATTATIVE – Nonostante l’inconveniente verificatosi negli ultimi minuti di calciomercato estivo, i rapporti tra le due società sono rimasti comunque buoni e potrebbero essere portate avanti alcune trattative con i partenopei, come lo scambio tra Strinic e Regini: «I rapporti tra il presidente De Laurentiis e Ferrero sono molto buoni, anche io ho grande stima per Giuntoli. Strinic? E’ un ottimo calciatore così come altri del Napoli. Regini non ci è mai stato richiesto dal Napoli, è un titolare della Sampdoria e un giocatore importante». Rimandendo sulla fascia sinistra, un altro nome caldo potrebbe essere quello di Camilo Zuniga: «Nella scorsa estate avevamo imbastito varie trattative con il Napoli, oggi è difficile pensare che ci possano essere delle cessioni senza costruire un maxi-accordo. In quel momento potevano avvenire tante cose, poi non ne abbiamo più parlato ma il mercato inizia lunedì, quindi ne avremo sicuramente modo. In estate avevamo detto al suo procuratore che se fosse arrivata un’offerta nell’ultima settimana di mercato ci sarebbero stati dei problemi e naturalmente questa considerazione è valida anche per questo sessione».

ATTACCANTI – Anche se il parco attaccanti della Sampdoria è uno dei migliori di questa Serie A, la dirigenza sembra ancora essere in cerca di un sostituto di Okaka, un numero 9 puro che faccia da riferimento negli ultimi 20 metri: «Immobile? Piace alla Sampdoria, ma non credo solo a noi. Il presidente Ferrero è stato bravissimo a creare una Sampdoria appetita da molti calciatori che vogliono venire a giocare in maglia blucerchiata». Suggestiva ipotesi di un ritorno a Genova per Gabbiadini, che non sta trovando spazio con Mister Sarri, ma la trattiva è complicata: «Manolo è un ragazzo che conosco benissimo dai tempi dell’Atalanta, gli feci il primo contratto da professionista, è un giocatore che vorrei sempre nella mia squadra ma adesso è del Napoli. Ha qualità straordinarie e non penso che il club di De Laurentiis lo voglia cedere».

OBIETTIVI – Un’ultima battuta sugli obiettivi che la società si pone per questo campionato 2015/2016: «Il nostro obiettivo è arrivare nella parte sinistra della classifica – conclude Osti – riuscendo in un progetto di valorizzazione dei giovani».

Condividi
Articolo precedente
Ladri in casa Cassani: furto dal valore di 60mila euro
Prossimo articolo
Santon si blinda: «Non me ne voglio andare dall’Inter»