Cassano fa dietrofront: «Niente addio, solo un momento di debolezza»

cassano sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Cassano ci ripensa, niente addio: «Sarebbe stata una cazzata. Continuo» – 18 luglio, ore 17,40

Antonio Cassano, si sa, bisogna prenderlo per quello che è. I colpi di scena sono dietro l’angolo quando si decide di ingaggiare il numero 99 e per il Verona oggi rischiava di essere una giornata da cancellare. Fresco di firma con gli scaligeri, il fantasista di Bari Vecchia aveva improvvisamente annunciato di voler dire addio al calcio per – motivazione ufficiale – la nostalgia che pativa lontano da casa sua e dalla famiglia. Tutto risolto, invece, nel pomeriggio, con lo stesso Cassano a scusarsi e a fare dietrofront in conferenza stampa: «È stato un momento di grande debolezza, quello di questa mattina: avevo fatto una riunione con Fabio (Pecchia, ndr), e gli altri per dire che volevo staccare. Ho avuto un grande momento di calo. La decisione di pancia sarebbe stata una cazzata clamorosa, peggiore di quelle che ho fatto finora. Avevo nostalgia della mia famiglia, presidente e dirigenti li hanno fatti venire qui in ritiro, anche se non si potrebbe, e mi hanno dato la forza di continuare. Mia moglie mi ha detto: “Non possiamo non vederti giocare, io e i bimbi”. E questa cosa mi darà una forza che non ho mai avuto in 18 anni. Voglio vincere questa scommessa – ha concluso FantAntonio – e fare una stagione pazzesca». Sarà quindi ancora possibile rivedere in azione la mitica coppia d’attacco Cassano-Pazzini, a partire già dal 29 luglio quando la Sampdoria sfiderà il Verona in amichevole (qui info e prezzi).

Cassano, annuncio a sorpresa: si ritira dal calcio giocato, oggi la conferenza per annunciare il suo prematuro addio all’Hellas Verona – 18 luglio, ore 14,40

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: Cassano ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato. Dopo aver firmato un contratto annuale con l’Hellas Verona, il talento di Bari Vecchia decide di far retromarcia e di appendere definitivamente, dopo il lungo periodo di inattività dovuto alla burrascosa separazione dalla Sampdoria, gli scarpini al chiodo. Cos’è dunque successo? Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, l’ex numero 99 blucerchiato avrebbe deciso di tornare sui suoi passi per la forte nostalgia di casa: troppo lontana la Liguria, l’ormai sua Genova, la famiglia. E così, dopo aver firmato con la squadra scaligera la scorsa settimana, Cassano ha deciso di annullare l’impegno preso. Alle 16 è prevista la conferenza stampa in cui, sempre secondo alla Rosea, il classe ’82 annuncerà il suo ritiro dal calcio e i motivi che lo hanno portato a questa decisione. Niente più coppia con Pazzini dunque, nessun nostalgico e malinconico revival degli anni alla Sampdoria, ma solo la nostalgia e la forte mancanza di quella che è ormai diventata casa sua: nessuna nuova avventura in Serie A e nessuna rivincita nei confronti di chi, a suo dire, lo aveva scaricato troppo presto: la decisione è presa, Cassano dice addio al calcio.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria palumboSquadre più “social”, la Sampdoria batte il Genoa anche sul web – FOTO
Prossimo articolo
Schick SampdoriaJankto incastra Schick: «Sapevo dei suoi problemi al cuore»