Castori: «Dobbiamo fare l’impresa, fino a maggio non ci diamo per vinti»

© foto www.imagephotoagency.it

E’ intervenuto in conferenza stampa poco fa il tecnico del Carpi, Fabrizio Castori, presentando la prossima sfida di campionato, quella di domani contro la Sampdoria. Anche se sulla carta potrebbe sembrare un match difficilissimo, l’allenatore biancorosso non si dà per vinto e vuole a tutti i costi strappare i tre punti ai blucerchiati: «Noi non possiamo più guardare chi abbiamo davanti. Sappiamo che ogni partita ci può portare punti. Detto ciò, la Sampdoria è un’avversaria di grande qualità, ma puntiamo a fare l’impresa in condizioni comunque difficili. Dovremo tirare fuori il massimo da questa partita, puntando a fare risultato con grinta, corsa e fame. La Sampdoria sta raccogliendo i frutti del lavoro di Montella e può vantare uno dei centrocampi più forti della Serie A».

Con la gara di Coppa Italia persa contro il Milan, i match giocati questa settimana diventano due e la stanchezza potrebbe influire sulla prestazione, ma Castori non vuole scuse: «Fisicamente stiamo bene e nessuno deve parlare di stanchezza. Non dobbiamo crearci alibi, ma fare leva sull’umore positivo nella squadra dopo queste buone gare». E sulla situazione infortunati: «Matos? E’ recuperato e va in panchina. Mbakogu? E’ cresciuto molto e il gol potrebbe dargli ulteriore fiducia. Ci auguriamo tutti che possa tornare al gol, ma non deve essere un assillo».

Con 14 punti al giro di boa sembra difficile intravedere la salvezza fine campionato, ma non è detta l’ultima parola: «Non ci pensiamo, dobbiamo fare il massimo partita dopo partita e poi a fine anno tireremo le somme. Non guardiamo la classifica e la forza degli avversari, mettiamo tutte le risorse mentali sul nostro lavoro e fino a quando i numeri ci daranno la possibilità, lotteremo».

Condividi
Articolo precedente
Carpi-Sampdoria: le probabili formazioni
Prossimo articolo
Il giovane Galluzzo in prestito ai Berretti Savona