De Silvestri: «Complimenti alla squadra. Due gare per chiudere il discorso salvezza»

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria cade 1 a 0 contro il Milan: tanta recriminazione, tanta grinta e tenacia che però non hanno prodotto un gol che sarebbe servito per pareggiare la sfida o magari per vincerla, prima della rete dei rossoneri. Per commentare la prestazione blucerchiata interviene ai microfoni della stampa in mxied zone Lorenzo De Silvestri.

«C’è rammarico, ma dall’altra parte c’è la consapevolezza di essere una squadra che se la può giocare con tutti. Non abbiamo portato a casa i punti, ma resta una partita di grande ritmo, fatta di tecnica e di sofferenza. Devo fare i complimenti alla squadra. Il gol annullato? Ha fatto discutere, però discutono gli altri, noi dobbiamo solo giocare: non mi va di parlare di arbitri e ripeto, abbiamo creato tante occasioni da rete, abbiamo anche segnato anche se non ci è stato dato».

«Siamo ancora in una zona calda, ma siamo consapevoli di essere una squadra forte: possiamo in due o tre partite chiudere il discorso. È stato un crescendo, mi sento in una condizione fisica e mentale molto importante. Sono riuscito a mettere tanti minuti sulle gambe, sono contento di come sono arrivato a questa partita: ci sono gare in cui devo soffrire di più, oggi ho avuto modo di attaccare di più. Sono comunque contento. Sono convinto che mercoledì o domenica possiamo chiudere il discorso».

«Più che difendere il compagno in quel momento su Poli, è stato un momento di eccessivo nervosismo da parte mia. Però finisce lì, finisce sul campo: quando si esce siamo persone normali e si torna alla vita di tutti i giorni. Europeo? Quello è il mio obiettivo, darò di tutto per essere nei 23 e farò di tutto per andare in Francia.

Condividi
Articolo precedente
Brocchi: «Vittoria di tutti contro un’ottima squadra»
Prossimo articolo
Montella non ci sta: «Creato più del Milan, meritavamo il pareggio»