De Silvestri, l’ennesimo Capitano con la valigia in mano

© foto www.imagephotoagency.it

La giornata di ieri è stata piuttosto importante in casa Samp: da una parte è stato ufficializzato l’arrivo di Bruno Fernandes, uno dei centrocampisti promessi a Giampaolo, ma non sono state solo le entrate a tenere banco. Da una parte, probabilmente oggi sarà il giorno dell’annuncio di Leandro Castan al Torino, una situazione di difficile decifrazione, ma resta il fatto che la Samp senza il brasiliano dovrà tornare sul mercato per un nuovo difensore centrale, dall’altra sempre il Toro, che vuole De Silvestri.

Nella giornata di ieri i granata hanno ufficializzato il trasferimento di Luca Rossettini, giocatore che può fare sia il terzino che il centrale, ma Sinisa Mihajlovic non molla uno dei suoi giocatori preferiti e continua con la corte spietata. Nei prossimi giorni certamente il Torino farà una nuova proposta sia al Doria che al giocatore, e sarà probabilmente quella che sbloccherà l’affare. Per la Samp sarebbe la quarta cessione importante a livello di spogliatoio nella stessa sessione: De Silvestri è uno dei senatori della squadra, uno dei più rappresentativi, uno dei più apprezzati e uno di quelli a cui non vorresti mai rinunciare, quando Palombo non c’è è lui il Capitano della Samp dopo la partenza di Soriano.

Se dovesse anche lui lasciare Genova si aprirebbe la contesa sulla fascia da Capitano del Doria, con diversi candidati: di solito, la fascia si dà al più anziano in termine di presenze e di permanenza in rosa e in questo senso, come capitato al Camp Nou, la scelta potrebbe ricadere su Vasco Regini, in blucerchiato dal 2009. Le alternative sono Matias Silvestre, Fabio Quagliarella e soprattutto Emiliano Viviano, l’uomo che fra presenze (Regini è a quota 79, Viviano 76) e carisma sarebbe forse la scelta migliore sotto tutti i profili. 

Condividi
Articolo precedente
Praet, offerta ufficiale della Samp: i dettagli
Prossimo articolo
Boom di vendite per la maglia dei 70 anni