De Vitis si presenta: «Latina, sono pronto»

© foto www.imagephotoagency.it

Alessandro De Vitis ha girato mezza Italia alla ricerca della squadra che gli assicurasse il salto di qualità nel calcio che conta, nella Serie A, ma a causa di due brutti infortuni ha dovuto rinunciare alla ribalta. La Sampdoria gli sta dando fiducia, in attesa diventi un pilastro del centrocampo sui cui poter fare affidamento, ma nel frattempo il suo presente si chiama Latina.

 

Il classe ’92 si è presentato oggi in conferenza stampa, partendo dal nome d’arte: «Non mi è pesato anche perché facendo due ruoli diversi il paragone non può essere completo. Devo dire che mio padre mi ha aiutato tanto, è stato fondamentale per la mia crescita». Poi, passando al campo, ha detto: «A livello personale voglio dare il mio contributo e ripagare la fiducia che mi è stata data. Tornare a giocare in serie B è bellissimo, per me si tratta di un’occasione importante: desidero riscattarmi e mettermi definitivamente alle spalle il periodo sfortunato. A livello di squadra penso che si possa far bene, c’è un grande gruppo formato da giocatori di valore». E domenica c’è il Matera in Coppa Italia: Sono a disposizione del mister, sto bene fisicamente, magari non al top, ma comunque posso giocare senza problemi. Penso di aver già dato abbastanza alla sfortuna. La passata stagione mi ha permesso di recuperare bene, ho giocato con continuità senza avere problemi».

Condividi
Articolo precedente
Ciao Acqui, adesso tocca alla Spagna: Malaga e Barça alle porte
Prossimo articolo
Recio: «Belli i trofei con squadre forti come la Sampdoria»