Dietrofront dell’Osservatorio, a Verona solo con la TDT

© foto www.imagephotoagency.it

Sembrava la buona occasione per lanciare un bel segnale in un calcio che, anno dopo anno, vede i tifosi allontanarsi sempre più dagli stadi per guardare le partite in televisione, sembrava la partita ideale per celebrare uno storico gemellaggio in amicizia. Eppure, Hellas Verona – Sampdoria, partita che andrà in scena alle 18 di sabato 5 marzo al Bentegodi, non sarà – stando alle disposizioni emanate al momento dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive -, una trasferta libera per i tifosi blucerchiati.

 

Se in un primo momento sembrava che tutti i tifosi della Sampdoria – dunque anche quelli sprovvisti di Tessera del tifoso – potessero avere libero accesso allo stadio degli scaligeri in virtù della storica amicizia che lega le due tifoserie, l’Osservatorio ha deciso diversamente, vietando la trasferta ai supporters sprovvisti di fidelity card. A rettifica di quanto precedentemente comunicato, il sito ufficiale dell’Hellas Verona ha chiarito con una nota la questione: «In attesa di ulteriori indicazioni da parte del GOS volte a facilitare l’acquisto dei biglietti per il settore Ospiti da parte dei tifosi della Sampdoria anche in virtù del forte gemellaggio tra le tifoserie, si ricorda che secondo la normativa vigente tutte le persone residenti nella Regione Liguria devono essere in possesso della tessera del tifoso per poter acquistare il biglietto indipendentemente dal settore».

Condividi
Articolo precedente
Federclubs: «Grazie a tutti i tifosi blucerchiati»
Prossimo articolo
Peschiera: ripresa per l’Hellas Verona