Donadoni: «Sottovalutare la Samp sarebbe un doppio errore»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Bologna ospiterà domani al “Dall’Ara” la Sampdoria di Vincenzo Montella. Entrambe le squadre arrivano da due periodi differenti, ma hanno lo stesso obiettivo da raggiungere al termine del campionato corrente.

 

Questa mattina Roberto Donadoni ha analizzato la sfida nella consueta conferenza stampa di presentazione, ammettendo di non voler sottovalutare il momento negativo dei blucerchiati: «La Sampdoria non si è indebolita col mercato, perché davanti ha pur sempre gente come Cassano, Muriel e Correa. Sottovalutare una rosa di questo tipo sarebbe un doppio errore. Antonio sarà per me un avversario, non ritengo di essere meglio degli altri e diffido da chi si autoelogi: preferisco le persone che lavorano sodo, non quelle che parlano sempre bene di se stessi. Dal punto di vista tattico potrebbero esserci varianti, ma il modo migliore di preparare la partita è guardare noi. Se la Samp adotterà schemi diversi da come ci auspichiamo dovremo essere bravi a imporre il nostro gioco».

 

Uno sguardo, poi, alla situazione interna rossoblù: «Ci manca qualcuno, come Zuniga,  altri rientrati da poco. Abbiamo una folta rosa di giocatori e ho spiegato a qualche ragazzo che hanno la necessità di andare a giocare. Constant è un giocatore di un certo passato, ma giovane, è dotato di grande motivazione: sono convinto che dimostrerà le sue qualità con la maglia del Bologna. Mi aspettato una crescita continua e una gestione migliore della partita, soprattutto facendo attenzione all’aspetto mentale. I miei ragazzi non devono mai accontentarsi: l’atleta che riesce a trasmettere qualcosa alla gente è quello che vuole sempre superare se stesso».

Condividi
Articolo precedente
Samp-Bruno Fernandes: non c’è l’accordo
Prossimo articolo
Regini, l’ufficialità dopo la partita con l’Empoli