Calciomercato Sampdoria, tutto su Driussi se Schick partisse

driussi sampdoria
© foto WikiCommons

Samp su Sebastian Driussi del River, più facile se partisse Schick. Tuttavia, a Genova si sogna la coppia d’attacco composta dai due

Sebastian Driussi è il sogno della Sampdoria. Ormai sembra nota la dichiarazione d’intenti blucerchiata, già attenti in inverno alla situazione dell’attaccante del River Plate. Il classe ’96 si sta imponendo in Argentina, in un panorama difficile come quello dell’attuale Albiceleste, ma soprattutto sta attraendo l’attenzione del club di Corte Lambruschini. Secondo quanto riportato da “Tuttosport”, l’assalto a Driussi sarebbe ancora più facile se partisse qualcuno che possa fornire i fondi per quest’operazione. Il quotidiano fa il nome di Patrik Schick, fortemente voluto dall’Inter, ma la Samp avrebbe l’intenzione di alzare la clausola sul ceco a 40 milioni di euro, di fatto gestendo meglio l’attesa.

SICUREZZA – Tuttavia, le parole di ieri del procuratore del giocatore ceco – «Mercato? Sono solo sciocchezze, Patrik è un giocatore della Samp» – tendono in realtà a smentire l’ipotesi di una possibile partenza. La permanenza di Schick è la migliore delle ipotesi per tutte le parti coinvolte: la Samp potrebbe cedere Luis Muriel e avere già il sostituto per il 2017-18 a costo zero, concentrandosi sull’arrivo di un nuovo centravanti (vista l’incertezza riguardante Quagliarella e l’indifferenza verso Budimir); il classe ’96, invece, ha bisogno di confermarsi in Italia, dove la seconda annata è molto più importante della prima, e avere una maglia da titolare alla Samp gli consentirebbe anche di preparare al meglio un’eventuale partecipazione al Mondiale 2018, se la Repubblica Ceca dovesse qualificarsi per la fase finale in Russia (e le possibilità ci sono). Forse è più realistico sognare una coppia d’attacco formata con Driussi – coetanei, promettenti, fantasiosi, giovani -, che manderebbe l’attesa dei tifosi per la prossima stagione alle stelle.

Condividi
Articolo precedente
pioli interMurillo e Andreolli in coro: «Battiamo la Sampdoria e crediamo nel terzo posto»
Prossimo articolo
QuagliarellaQuagliarella, un possibile piano-B c’è: suggestione brasiliana