E. Mantovani: «Giampaolo ha dato identità. Samp-Fiorentina sarà divertente»

mantovani sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Presidente blucerchiato Enrico Mantovani su Sampdoria-Fiorentina e l’ottima condizione del Doria

Domenica al Luigi Ferraris di Genova la Sampdoria affronterà la Fiorentina in una sfida che promette spettacolo: i blucerchiati sono in una condizione psicofisica invidiabile, i toscani nelle ultime giornate hanno trovato la quadratura difensiva che è mancata per gran parte della stagione. In palio ci sono punti importanti in termini di diritti televisivi con la Samp che ora punta all’ottava posizione per garantirsi qualche entrata extra, nonostante un bilancio in attivo dopo tanti anni di cospicue perdite. Del lunch match di domenica ha parlato ai microfoni di Lady Radio l’ex Presidente del Doria Enrico Mantovani: «La Sampdoria non ha obiettivi specifici, ma vuole continuare a fare bene come da inizio anno, la Fiorentina ha un obiettivo europeo a cui aspirare. Qui a Genova c’è grande entusiasmo, ci sono tutti i presupposti per divertirsi. Giampaolo? I risultati parlano per lui, ma ciò che colpisce è l’impronta e l’identità che ha dato alla squadra. Chiunque entri o gioca titolare fa bene. È un chiaro segnale di un ottimo lavoro, che si può cogliere anche per i non addetti ai lavori. 

MANTOVANI: «FERRERO HA L’AMBIENTE DALLA SUA PARTE, GIUDIZIO POSITIVO SUI DELLA VALLE» – In chiusura anche una considerazione sulle due presidenze, con quella Viola da anni contestata dalla tifoseria e quella blucerchiata al centro di un terremoto mediatico: «Ferrero è un personaggio oltre le righe, che ha rotto con l’omogeneità e le caratteristiche di normalità che avevano i precedenti presidenti. Ha avuto la fortuna e la bravura di ottenere buoni risultati. L’ambiente è con lui. Della Valle? Il mio giudizio è positivo e va a loro difesa. Se riuscissero a ottenere un trofeo a Firenze, in una piazza così passionale e pretenziosa, sarebbe un miracolo. Purtroppo pagano anche loro un calcio che non è più quello dei miei tempi».

Condividi
Articolo precedente
muriel sampdoriaMuriel scalda i motori: «Presto sarò in campo»
Prossimo articolo
Vierchowod sampdoriaPietro Vierchowod compie 58 anni: auguri allo “Zar” blucerchiato!