Èder ricorda: «Alla Samp benissimo, meno all’Inter. Ma la Nazionale è altro»

© foto www.imagephotoagency.it

L’esordio a EURO 2016, culminato con la vittoria sul Belgio, può significare un nuovo inizio di carriera per Èder. Il trasferimento dalla Sampdoria all’Inter non ha infatti giovato all’attaccante italo-brasiliano, desideroso adesso di una rivincita personale.

 

Il 2-0 rotondo di Lione dà fiducia all’Italia in vista degli impegni con Svezia e Irlanda, i prossimi obiettivi di Èder che torna sulla scelta fatta a gennaio: «È normale ricevere critiche in questo mondo perché pratichiamo uno sport che può dare felicità e tristezza. Con la Samp ho iniziato benissimo, all’Inter ho riscontrato delle difficoltà ma con la Nazionale è un’altra cosa. Sono sereno grazie al mister e allo spogliatoio: è stata una vittoria di gruppo – conclude ai microfoni di Rai Sport -, non dobbiamo perderci nei festeggiamenti ma pensare alle altre due gare».

Condividi
Articolo precedente
#70diNoi: Sampdoria-Pescara 6-0
Prossimo articolo
La Samp aspetta Budimir. Il ds del Crotone: «Mai sentita la Lazio»