Kelly Tandiono, top model blucerchiata: «Amo la Sampdoria come mio papà. Sogno di incontrare Muriel»

kelly tandiono
© foto Kelly Tandiono

Esclusiva SampNews24 – Top model, atleta e attrice appassionata di Sampdoria: oggi tra una pausa e l’altra della presentazione del suo film, Kelly Tandiono ci racconta com’è nata la sua passione blucerchiata

La Sampdoria non sono ha la tifoseria più bella del mondo, ma nel mondo ha tantissimi tifosi appassionati che la seguono a prescindere dal fuso orario, dagli impegni e dalle difficoltà che possono esserci. Vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi che, oltre a Christina Schick, molto attiva sui social con le fotografie e i video della sua visita al fratello Patrik, c’è un’altra top model veramente appassionata del colori blucerchiati. Siamo riusciti a contattare Kelly Tandiono, impegnata nel tour di presentazione del suo film “Labuan Hati” per chiederle com’è nata la sua passione per la Sampdoria strappandole la promessa che, in occasione di una trasferta di lavoro in Italia, sarebbe scesa a Genova per vedere una partita a Marassi. La storia di Kelly, come quella di molti tifosi blucerchiati, ha radici famigliari, una fede tramandata di padre in figlia, come ci racconta lei stessa: «Innanzitutto mio papà è un grande appassionato di calcio e la Sampdoria è stata probabilmente la prima squadra in Europa a tesserare tra le sue fila un giocatore indonesiano, ma non solo papà tifa i colori blucerchiati, anche il mio fidanzato è un grande tifoso blucerchiato».

 

 

DA KURNIAWAN A LUIS MURIEL: LE PREFERENZE DI KELLY TANDIONO – Kelly è già stata a Marassi e non vede l’ora di tornarci, ha già in mente una partita che vorrebbe vedere dal vivo: «Sono stata a Marassi, per assistere ad una partita della Sampdoria lo scorso anno, ma non vedo l’ora di tornarci, mi piacerebbe veramente tanto assistere ad un Derby». Passando poi al suo percorso di tifosa blucerchiata, Kelly ci racconta quali sono i suoi idoli del passato e quale giocatore sogna un giorno di incontrare dal vivo: «I miei idoli del passato sono sicuramente Kurniawan, attaccante che ha iniziato la sua carriera proprio nelle giovanili della Sampdoria, e  Kurnia Sandy che da portiere è arrivato fino in prima squadra, senza mai esordire in Serie A, ma sono stati entrambi di grande ispirazione per molti indonesiani. Arrivando ad oggi, le mie preferenze vanno a Luis Muriel, è un attaccante fenomenale e spero di incontrarlo dal vivo un giorno, quando tornerò in Italia per assistere ad un match della Sampdoria».

Condividi
Articolo precedente
Giampaolo: «Archiviamo San Siro: concentrati sulla Fiorentina per fare bene»
Prossimo articolo
Probabili formazioniLe probabili formazioni di Sampdoria – Fiorentina