Eto’o: «Splendidi ricordi dei tifosi della Samp»

eto'o
© foto www.imagephotoagency.it

Samuel Eto’o non dimentica le esperienze in Italia: «Splendidi ricordi dei tifosi di Inter e Sampdoria»

Niente di indimenticabile, l’esperienza di Samuel Eto’o con la maglia della Sampdoria, se non per il puro gusto di vedere un campione del suo calibro indossare questi colori. Passata l’euforia per il suo passaggio in blucerchiato, il camerunense non ha inciso come ci si aspettava – complice anche il rapporto difficile con l’allora mister Mihajlovic -, salvo tirare fuori dal cilindro un gol allo scadere contro l’Empoli, che diede una grossa mano alla squadra per l’accesso all’Europa League. Attualmente in forza al club turco dell’Antalyaspor, l’ex numero 99 doriano ha speso belle parole per le tifoserie italiane incontrate nel corso della sua carriera: «Ho splendidi ricordi dei tifosi di Inter e Sampdoria – si legge nella sua biografia scritta per eFanswerBook – i tifosi italiani sono veri fanatici». La vicenda Olinga, però, ha creato astio tra Eto’o e la dirigenza della Samp. Non per niente, quando è il momento di parlare di presidenti, Ferrero non viene neanche citato: «Per parlare di papà Moratti dovremmo riscrivere il dizionario e trovare le parole più belle, le più belle frasi per descrivere quello che è. Ho avuto la possibilità di conoscere questo grande uomo – spiega il classe ’81 – e di tenermi in contatto con lui. E’ un peccato che si sia ritirato dal calcio, perché come Moratti non c’è nessuno. Non capisco come un uomo possa essere così buono, gentile, onesto e soprattutto rispettoso della sua parola».

Condividi
Articolo precedente
torreira sampdoriaGiovani in Serie A: Schick goleador, Torreira sempre presente
Prossimo articolo
baumgartner sampdoriaBaumgartner, prestazione deludente: in dubbio contro Cipro