Euro2016, la distribuzione dei premi (anche per i club)

© foto www.imagephotoagency.it

La torta messa a disposizione dall’Uefa per Euro2016 è la più grande di sempre: sono stati messi a disposizione 301 milioni di euro, che saranno distribuiti alle 24 nazionali. E la fetta più grande, quella che spetta ai campioni, è di 27 milioni di euro. La quota globale per le nazionali è cresciuta del 50%, grazie anche ai recenti accordi della Uefa. La qualificazione alla fase finale vale 8 milioni di euro. E da questa somma la FIGC ha destinato 4 milioni di euro per il ritiro a Montpellier. Ma scendiamo nei dettagli per quanto riguarda i premi: un successo nella fase a gironi vale 1 milione di euro, un pareggio 500mila euro; il passaggio agli ottavi 1,5 milioni, quello ai quarti 2,5 e in semifinale 4, mentre alla finalista perdente vanno 5 milioni e a quella vincente 8.

 

Dei premi ai calciatori se ne discuterà, invece, come riportato da La Gazzetta dello Sport, nel ritiro pre-Europeo tra la FIGC e i big dello spogliatoio, con Gianluigi Buffon in testa. Ai Mondiali raggiunsero questo accordo: 250mila euro a giocatore per la vittoria, 200mila per il secondo posto e 150mila per il terzo. La questione non è stata ancora sfiorata, ma si sa che il premio sarà commisurato ai proventi Uefa da risultati, non da qualificazione, e dalla situazione delle casse federali, soggette negli ultimi tempi a tagli di bilancio.

 

Per il 2016 è stata firmata una convenzione FIGC-AIC che garantisce ai nazionali una quota delle sponsorizzazioni in base alle convocazioni nell’anno solare: a disposizione 4 milioni di euro, il cui 65% va agli azzurri, mentre il resto ad altre nazionali e ad un fondo di solidarietà per la Lega Pro. Per quanto riguarda, invece, i club dei giocatori selezionati, saranno destinato 150 milioni di euro. Le fette della torta saranno misurate in proporzione ai giorni di presenza all’Europeo.

Condividi
Articolo precedente
Maxi Lopez batte lady Icardi: alimenti pagati, passaporto ok
Prossimo articolo
Ganz è sicuro: «La Sampdoria si salverà senza problemi»