Ferrero: «Cassano? Un grande campione, ma dobbiamo voltare pagina»

© foto www.imagephotoagency.it

Giornata di presentazione a Bogliasco per Marco Giampaolo, ufficialmente il nuovo allenatore della Samp. Naturalmente, nel corso della presentazione, non è mancato l’apporto del presidente Massimo Ferrero che ha rilasciato diverse dichiarazioni sul futuro della squadra, in particolare relative ad Antonio Cassano e alla querelle di questi giorni, con una porta prima spalancata nella scorsa stagione e poi prepotentemente sbattuta in faccia in questa.
 
«Lui ha fatto di tutto per tornare, noi – racconta il presidente dalla sala stampa di Bogliasco – abbiamo fatto uno sforzo per riportarlo nella sua città, gli abbiamo dato una grande possibilitá ma credo che ora sia il momento di cambiare pagina. Oggi è un’altra storia e troveremo sicuramente una soluzione tra gentiluomini. Presto lo vedrò. Non c’entrano niente le liti sul derby, non so neanche cosa sia successo. È una scelta societaria, è un grande campione ma è ora di voltar pagina. Giampaolo mette in campo ragazzi giovani e crea finalmente dei vivai italiani che possono diventare futuri campioni».

L’alternativa a Giampaolo era Stefano Pioli, Ferrero ne parla così: «Pioli era una grande persona e l’avevo in mente da tempo, poi ho incontrato Giampaolo a casa mia e siamo stati piacevolmente due ore a parlare. Mi ha raccontato degli aneddoti che mi hanno lasciato entusiasta, ho trovato subito l’alchimia e il feeling, quindi ho deciso con l’istinto. Obiettivi stagionali? A volte devo frenare il mio entusiasmo perchè viene sempre frainteso. Ho imparato questo, ma voglio arrivare il più in alto possibile. Facciamo partita per partita. Daremo al mister i profili più giusti per lui e gli garantisco tutto il tempo quello che vuole, non si deve preoccupare. Ringrazio ancora Pioli ed è stata veremente dura scegliere. Ho scelto la lealtá, l’umanitá e la voglia di fare di quest’uomo».  

«Dai tifosi sampdoriani, che sono i migliori e sono il sale del calcio, mi aspetto che facciano lavorare sereno Giampaolo e mi aspetto l’entusiasmo che mettono in ogni partita. È stato commovente vederli cantare forza sampdoria anche quando si perdeva pesantemente, mi hanno fatto battere il cuore. Li ringrazio perchè sono stati sempre vicini alla loro samp, ci sono stati dei disappunti ma a volte succede.  Quagliarella rimane? Io non ho detto che quello o l’altro va via. Abbiamo detto che è arrivato adesso, si fará i giorni che riterrá opportuni per valutare i giocatori opportuni per lui e insieme decideremo e gli daremo supporto».

In chiusura anche Carlo Osti fa il punto sul mercato: «Castan? È troppo presto per parlare di mercato, Giampaolo valuterà i giocatori a disposizione e poi vedremo chi inserire».


dal Gloriano Mugnaini di Bogliasco, Paolo Priolo

Condividi
Articolo precedente
GiampaoloGiampaolo si presenta: «Entusiasta di essere qui, voglio giocatori disponibili»
Prossimo articolo
Castan: visite in corso, poi volta verso Genova