Ferrero: «Samp e Genoa aiuteranno Amatrice. Le parole servono a poco»

© foto www.imagephotoagency.it

Tutta l’Italia in questi giorni è raccolta intorno alle popolazioni del centro che hanno perso beni, affetti o casa per via del terremoto dello scorso 24 agosto. Un aiuto concreto arriverà anche dal mondo del calcio, in particolare da Sampdoria e Genoa le quali sono intenzionate a devolvere l’intero incasso del derby in beneficenza, al fine di ricostruire al più presto una vita a ciascuna persona colpita da una così grave calamità naturale. 

 

All’indomani della sfida con la Roma, il presidente Massimo Ferrero ha voluto recarsi ad Amatrice e ribadire il proprio sostegno: «Sono uno che fa prima di parlare. Abbiamo fatto un appello io e Preziosi, regaleremo l’incasso del derby che ci sarà tra quattro settimane. Il sindaco ci ha detto di metterlo sul conto dedicato, sarà ciò che faremo. Il calcio farà tanto».

 

«Voglio portare amore a questo grande dolore. Ho portato la mia presenza – continua il patron doriano ai microfoni de La Repubblica -, una parola di conforto. Ho portato la sensibilità da parte di tutte le squadre di Serie A e della Lega Calcio. Voglio inoltre ringraziare i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, i Carabinieri e chi sta dando un notevole contributo. In questo Paese qualcosa funziona, non come dicono molti. Entrando in queste tende, ho visto bambini e anziani, persone adulte, gente che ha scelto di restare qui per amore della loro terra. Mi ha colpito la loro reazione, così come il sorriso che mostrano costantemente. Non voglio dire altro, le parole servono a poco. Ovviamente non vengo qui per pubblicità, ero in incognito. È il cuore che mi fa fare queste cose».

Condividi
Articolo precedente
Lega Pro: tutti i blucerchiati in panchina
Prossimo articolo
Massimo Ferrero ribadisce: «Incasso del derby ai terremotati»