Fiorentina-Sampdoria, quanto manca la vittoria al “Franchi“

© foto www.imagephotoagency.it

La sfida di domenica prossima contro la Fiorentina non sarà soltanto utile a cancellare la sconfitta rimediata col Chievo. La Sampdoria, infatti, dovrà ottenere un risultato positivo per sfatare il tabù trasferta e annullare contrarie statistiche.

 

Il “Franchi” è un vero e proprio fortino per il Doria, la cui ultima vittoria risale al 26 settembre 2004: allora furono le reti di Bazzani e Sacchetti a sancire la caduta della viola di Mondonico. Il compito che richiederà Montella alla squadra sarà anche in funzione di questi dati negativi, che sono un ulteriore stimolo, cercando di dare una svolta alla storia della società, la quale da parecchi anni riscontra problemi lontano dalle mura del “Ferraris“.

Condividi
Articolo precedente
I campioni del ’91 oggi: Dall’Igna, Mignani, Katanec e Mychajlychenko
Prossimo articolo
Serie B: Rocca è continuo, Sansone ancora in gol