FootballData: le curiosità di Samp-Palermo

© foto www.imagephotoagency.it

Scopriamo insieme tutte le cifre e le curiosità della prossima gara tra Sampdoria e Palermo, raccolte dall’agenzia leader nel settore Football Data. Domenica pomeriggio al “Ferraris” i blucerchiati non potranno più permettersi di sbagliare e dovranno tornare a fare punti, ma le statistiche non sono esattamente a loro favore: 

NON ESCE LA X – La Sampdoria, nel corso di questa Serie A 2016/2017 non è riuscita ancora a trovare un pareggio, sebbene ci sia andata molto vicina sia contro la Roma che con il Cagliari. O vittoria o sconfitta: come i blucerchiati solo Juventus, Atalanta e Sassuolo. Ed è proprio in casa degli emiliani che è arrivato l’ultimo pari, datato 20 aprile. Da quel momento 3 le vittorie e 7 le sconfitte.

VOLANO CARTELLINI – Le gare del Doria provocano nervosismo e inducono al fallo, evidentemente, perchè è proprio nelle partite in cui Regini e compagni scendono in campo che si è registrato il maggior numero di cartellini rossi estratti in questo avvio di stagione. Ben cinque le espulsioni, di cui tre a favore e due contro.

SCONFITTA 699 – Con la sconfitta di Cagliari, arrivata negli ultimi minuti a causa di una “papera” di Viviano, la Sampdoria ha raggiunto quota 699 gare perse in Serie A da quando esiste il girone unico, considerata la sola regular season. La prima il 22 settembre ’46, giorno dell’esordio assoluto (3-1 contro la Roma). 

MEGLIO FUORI – Il Palermo non teme i campi avversari, a quanto pare. Anzi, li preferisce: sono ben 5 trasferte che i rosanero non incassano un ko, tra la scorsa e l’attuale stagione. L’ultima sconfitta esterna risale al 17 aprile scorso, un 4-0 contro la Juventus.

OTTOBRE D’ORO – Mister De Zerbi arriva al “Ferraris” con una statistica a favore: durante il mese di ottobre, le sue squadre non hanno mai perso in campionato. Di otto partite giocate, 5 le vittorie e 3 i pareggi.

PRIMO TEMPO A SECCO – I siciliani fanno fatica a partire forte, a differenza della Sampdoria: ancora nessun gol è arrivato nei primi 45 minuti di gioco. Solo il Genoa ha eguagliato il record.

Condividi
Articolo precedente
Bogliasco: tecnico-tattico, domani rifinitura e conferenza stampa
Prossimo articolo
Primavera, i convocati di Pedone per Samp-Perugia