Gasperini: «Samp virtualmente salva, vogliamo finire davanti a loro»

© foto www.imagephotoagency.it

Mancano ormai poco più di 24 ore al tanto atteso Derby della Lanterna, valido per la 37.a e penultima giornata di Serie A 2015/2016. Sfida ostica per la Sampdoria, sulla carta sfavorita e con la necessità di fare assolutamente un punto per raggiungere la salvezza matematica, mentre i rossoblu avranno la testa sgombra da pensieri di classifica e cercheranno solamente di aggiudicarsi almeno la supremazia cittadina nel girone di ritorno, dopo il 3-2 subìto all’andata.

Poco fa il tecnico del Genoa Gian Piero Gasperini è intervenuto in conferenza stampa a “Villa Rostan” per presentare il match di domani: «Il derby ha un valore particolare. Per come siamo riusciti a rimettere in piedi questa stagione, il derby è la partita giusta per migliorare la classifica e ce la giocheremo bene per chiudere al meglio il campionato».

Sul cambio di arbitro, che vedrà Banti prendere il posto di Tagliavento: «Credo che si tratti di un infortunio, è un normale avvicendamento».

Il Genoa non riesce ad aggiudicarsi la stracittadina dal 2013. Quanto manca vincere il Derby? «A me manca, perchè nella prima parte della mia avventura è andata molto bene. Per me sarebbe importante vincere il derby per questo aspetto. Ma per noi è importante finire la stagione davanti alla Samp, traguardo non consueto per il Genoa».

Quello d’andata, è stato un Derby che ha visto dominare i blucerchiati, almeno fino a mezz’ora dalla fine: «All’andata non siamo partiti così male, poi loro hanno sfruttato al meglio ogni nostro errore e la gara è diventata molto difficile. Credo che quella squadra abbia avuto una reazione di grande merito. Aver rimesso in piedi quella gara e provare a pareggiarla è comunque un merito anche se in partite del genere non si devono commettere errori».

Il mister commenta così una possibile convocazione in Nazionale del bomber rossoblu Leonardo Pavoletti, punta di diamante nel reparto offensivo: «Purtroppo ha avuto una stagione con diversi infortuni. Le partite effettive dove è stato nella miglior condizione ha fatto veramente bene. Rimane questo punto interrogativo degli infortuni. Per il resto, se consideriamo le prestazioni sono state importanti».

I padroni di casa avranno sicuramente una motivazione in più per vincere domani, data la situazione in classifica: «Credo che la Sampdoria sia virtualmente salva. Credo che tutto venga ridotto ad una partita che è un po’ inusuale essere alla fine del campionato. Sicuramente per l’ambizione del derby e per la supremazia cittadina».

Gasperini non guarda al valore dei singoli giocatori, ma dell’intero gruppo a disposizione: «Credo che questo sia l’aspetto migliore di questa stagione. L’aiuto maggiore me l’ha dato la squadra reagendo nei momenti difficili».

Sulla formazione che scenderà in campo domani al “Ferraris”, il tecnico sembra nutrire ancora qualche dubbio: «Me li porterò fino a domani. Il derby è preparato, però mai come adesso abbiamo avuto la rosa a disposizione. Posso scegliere prima della partita e durante la partita. Questo è un vantaggio che abbiamo avuto pochissime volte nel corso del campionato».

Un’ultima battuta sulla squadra di Montella, reduce da una stagione piuttosto deludente: «E’ un’ottima squadra con ottime individualità. Questo è stato un campionato difficile per tutti. Se si esclude le prime sei-sette e le ultime tre,-quattro, siamo in compagnia di squadre importanti come Udinese, Samp, Torino, Empoli, ma ne dimentico altre di sicuro. E’ un campionato equilibrato».

Condividi
Articolo precedente
Burdisso in conferenza stampa: «Momento giusto per fare una grande gara e prenderci il Derby»
Prossimo articolo
Montella in conferenza: «La partita ha il valore di una finale»