Giampaolo: «Perdere sarebbe stata un’altra ingiustizia. Grandissimo pubblico»

© foto www.imagephotoagency.it

Al “Ferraris” finisce 1-1 tra Sampdoria e Palermo. La striscia negativa dei blucerchiati si interrompe grazie al gol allo scadere di Bruno Fernandes, che risponde al vantaggio rosanero derivato dalla rete di Nestorovski.

Il tecnico doriano Marco Giampaolo, intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post-partita, ha commentato così il match dei suoi ragazzi: «Con questo pareggio finisce un incubo? Più che altro sarebbe stata un’altra grande ingiustizia. Il pareggio è arrivato al 95’ dopo una partita giocata sempre nella metà campo avversaria, e se non fosse stato per la prodezza di Bruno Fernandes saremmo qui a commentare un’altra sconfitta. La squadra non ha mai mollato, sostenuta da un grandissimo pubblico, che non ci ha mai abbandonato e ci ha spinto fino alla fine, e questo dopo quattro sconfitte è da evidenziare».

«Solo sfortuna? Quando perdi qualche errore lo commetti – spiega il mister – altrimenti non perderesti. Però credo che si debba seguire una mentalità, anche a costo di pagare qualcosa, ma se non credi in quello che fai sei finito. Se cambiassi, i calciatori penserebbero “Scusa ma che ci hai raccontato fino ad oggi”? A me piace questa idea di gioco, ed evidentemente piace anche al pubblico che ci ha sostenuto sempre fino ad oggi. Questa settimana avremo un sacco di giocatori via per le Nazionali, questa è la nostra politica, è la nostra linea e bisogna portarla avanti. Più stabile sulla panchina dopo oggi? Beh io vivo di risultati, quindi penso di sì. Ma fino ad oggi – conclude – la squadra ha sempre prodotto partite serie e importanti, io vado avanti per la mia strada».

Condividi
Articolo precedente
bogliascoB. Fernandes: «Non importa il ruolo, mi basta poter stare in campo»
Prossimo articolo
Torreira: «Punto importante per riprenderci. Il nostro pubblico l’arma in più»