Giampaolo: «Niente scuse, colpa mia. Il cambio di Schick…»

Sampdoria sorteggio
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, Giampaolo dopo la disfatta contro la Lazio: «Faccio mea culpa, la responsabilità è solo mia»

Giornata da dimenticare per la Sampdoria, che esce dall’Olimpico in condizioni disastrose. 7 i gol subiti dalla Lazio, a cui hanno risposto la sola rete di Linetty e la doppietta di Quagliarella. Mister Giampaolo, intervenuto in conferenza stampa dopo la gara, non può essere che amareggiato: «È stata una partita non partita, ci siamo arrivati male per risorse fisiche e mentali. Gli episodi sono stati tanti, ma niente scuse: mi assumo io la responsabilità di questa gara. Abbiamo ancora tre partite e dobbiamo chiudere bene. Probabilmente ho sbagliato io qualcosa in settimana. La mia squadra ha profuso tanto impegno in questo campionato, e alla fine può succedere di non aver forze, risorse dal punto di vista mentale. Quindi faccio io una riflessione: è un mea culpa, perché non ho fatto arrivare la squadra nelle migliori condizioni». Resta comunque una grande prova della Lazio, squadra difficilissima da affrontare: «Abbiamo affrontato un avversario di qualità altissima, sia a livello fisico che mentale. Hanno messo in evidenza la nostra non-prestazione». Ha fatto discutere la sua decisione di richiamare Schick in panchina, ma Giampaolo spiega: «Quando ho fatto il cambio gli ho spiegato che dovevo farlo per l’espulsione di Skriniar, dato che dovevamo gestire il suo problema alla spalla».

Condividi
Articolo precedente
Lazio-Sampdoria, le statistiche negative del match
Prossimo articolo
quagliarella sampdoriaQuagliarella: «Sconfitta non da Sampdoria, chiediamo scusa ai tifosi»