Giampaolo: «Nessuno si è risparmiato. Muriel? Che forzatura l’espulsione»

giampaolo muriel
© foto www.imagephotoagency.it

Udinese-Sampdoria, mister Giampaolo al termine del match: «Lottato fino alla fine, espulsione di Muriel una forzatura»

Un punto che avvicina la Sampdoria al proprio obiettivo – mantenere la decima posizione -, quello ottenuto questo pomeriggio allo stadio Friuli contro l’Udinese. I bianconeri passano in vantaggio a inizio gara con lo strapotere fisico di Zapata, che mette in mezzo per Thereau, ma gli ospiti pareggiano i conti nella ripresa dopo un lungo periodo di assopimento grazie al rigore trasformato da Muriel. E’ proprio questo episodio a creare una bagarre di dimensioni notevoli: il colombiano festeggia con un pizzico di provocazione davanti ai suoi ex tifosi, con cui non è rimasto in buoni rapporti, e Danilo non la prende bene mettendogli le mani al collo. Si accende il confronto, Muriel non reagisce, ma l’arbitro Pinzani decide (in maniera molto discutibile) di espellere entrambi, penalizzando ulteriormente l’Udinese già rimasto in inferiorità numerica per l’espulsione di De Paul ad inizio ripresa. Fra le proteste generali, mister Delneri viene allontanato, e il resto del match riserva più botte che emozioni.

LE PAROLE DI GIAMPAOLO – Il tecnico blucerchiato è intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida, commentando così la prestazione dei suoi e gli episodi: «Abbiamo fatto un punto ed è un mese che non vinciamo. Oggi abbiamo giocato la partita fino alla fine, nessuno si è risparmiato. La mia squadra ha dato tutto in questa stagione, è arrivata a fine campionato con delle difficoltà come tutti nel corso della stagione, fa parte del percorso di un campionato. Questa squadra è da un paio di mesi che dev’essere motivata, da quando è andata oltre. Nonostante qualche battuta d’arresto, siamo in linea con gli obiettivi. A Udine non dovevamo perdere per mantenere le distanze dai bianconeri, le somme le tireremo domenica. L’espulsione di Muriel? Per il gesto poteva essere ammonito, se poi è successo qualcos’altro ha fatto bene l’arbitro: non so se abbia detto qualcosa nei confronti del direttore di gara. Fa parte del gioco, Muriel era motivato perché era un ex. Per il gesto sarebbe bastata l’ammonizione – spiega Giampaolo – Giampaolo – l’espulsione mi sembra proprio una forzatura». Sulla posizione in campo di Praet, oggi riportato “alle origini” sulla trequarti: «Lui ha sempre manifestato il desiderio di giocare lì, anche se io non ce lo vedo. L’ho provato. E’ un gran giocatore, ma quello non è il suo ruolo», ribadisce il mister. Un’ultima battuta sul gol subìto a freddo per un errore della difesa: «Ha sbagliato Djuricic? No, perché non portiamo la mezzala a fare il quinto. Non era il suo compito. Qualcuno ha sbagliato».

Condividi
Articolo precedente
convocatiUdinese-Sampdoria 1-1: pagelle e tabellino
Prossimo articolo
delneriDelneri allibito: «De Paul espulso per quale motivo? Danilo ha difeso un popolo»