Giampaolo: «Volevamo il risultato. Linetty un trattore, ma Praet…»

sampdoria giampaolo
© foto www.imagephotoagency.it

Giampaolo al termine di Torino-Sampdoria: «Volevamo il risultato, gol arrivato da infortunio tecnico». Poi sui singoli: «Skriniar e Silvestre strepitosi»

Se Mihajlovic è arrivato infuriato davanti alle telecamere di Sky Sport nel post-partita, mister Giampaolo si gode con serenità questo ottimo punto conquistato a Torino: «Non devo rispondere a Sinisa – ha esordito – giustamente lui fa le sue considerazioni. La Sampdoria ha fatto una partita seria, giusta, di grande intensità. Abbiamo dovuto rinunciare a Schick, la squadra ha corso, ha lottato e ha voluto riscattarsi: abbiamo subìto gol per un infortunio tecnico. Il Torino è una squadra con tantissima qualità, molto forte, e capisco perché Mihajlovic si lamenti». Forse con Schick in campo anche nella seconda frazione, i blucerchiati sarebbero riusciti a portare a casa i tre punti: «Ha avuto un problema alla spalla, negli spogliatoi abbiamo provato, ma appena ha messo il piede in campo ho dovuto sostituirlo. Schick ha qualità e colpi, fa gol diversi ogni volta: deve migliorare nella continuità – precisa Giampaolo – ma è normale, ha vent’anni».

SINGOLI – Il pareggio di questa sera è frutto sì della solida prestazione corale, ma anche dei singoli giocatori: «Abbiamo perso col Crotone perché non siamo stati attaccati al risultato, e nelle partite l’aspetto mentale fa la differenza: questa sera invece volevamo il risultato, ai miei ho detto “divertitevi ma con rabbia, con la voglia di fare risultato”. Praet? Lui e Linetty hanno caratteristiche diverse. Linetty è un trattore, ruba, pressa, ha fatto una grande partita oggi, ma io di Praet sono contento: deve solo avere continuità e convincersi che quello è il suo ruolo, nella mia visione il trequartista deve avere altre doti. Lo può fare, così come lo fa Djuricic o Alvarez: lui lo so che vuole giocare sulla trequarti, ma non me lo dice perché è molto rispettoso e questa è una cosa positiva. I miei ragazzi, dovunque li metti giocano. Io gli ho detto che da mezzala può avere prospettive diverse, perché di mezze ali “alla Praet” ce ne sono poche, mentre di trequartisti “alla Praet” tanti. Qualche gol dai centrocampisti ci manca, ma ci arriveremo». Un’ultima battuta sulla prova della coppia centrale: «Silvestre e Skriniar sono stati strepitosi questa sera: Silvestre è in grande spolvero ed è una garanzia per noi – conclude Giampaolo – sta facendo un campionato straordinario ma era già forte anni fa quando lo conobbi». 

Condividi
Articolo precedente
torino mihajlovicMihajlovic furioso: «Nessuno dica che la Samp ha meritato»
Prossimo articolo
silvestre sampdoriaSilvestre: «Giampaolo un grande, buon punto. Skriniar? Difensore completo»