I consigli di Pea: «Ampiezza e profondità per superare l’Empoli»

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria deve vincere ad Empoli per confermare il trend positivo, aprire diversi e giocare con più serenità. Una sconfitta, infatti, potrebbe invischiare ulteriormente la squadra di Vincenzo Montella nella lotta salvezza da cui si è appena allontanata. Il team blucerchiato deve ripartire da convinzione e determinazione. Sono questi gli ingredienti sui quali deve puntare.

 

Del resto non mancano i segnali incoraggianti, evidenziato dall’ex tecnico della Primavera della Sampdoria, Fulvio Pea: «Nelle ultime due gare i cinque gol fatti da giocatori diversi, e i zero subiti, vedono nella classifica dei migliori attacchi di Serie A, la Samp al quinto posto subito dietro alla Roma, al Napoli, alla Juventus e alla Fiorentina. Finalmente, dopo tanto tempo, anche la difesa assume un ruolo importante, visto che la casellina dei gol subiti, è cambiata nettamente a favore di Viviano e compagni, grazie al lavoro certosino di mister Montella e staff», scrive su Il Secolo XIX.

 

Pea ha parlato anche delle possibili scelte di Vincenzo Montella e, quindi, delle armi e contromosse su cui puntare per superare l’Empoli: «Pare orientato a confermare il modulo delle ultime uscite quello cioè che ha permesso alla Samp di continuare a segnare e di interrompere quell’emorragia di gol subiti, che preoccupava parecchio tutto il popolo doriano. È così via libera ancora al 3-4- 2-1, con la conferma praticamente di tutti gli interpreti della vittoria contro il Verona. Sulla fasce ci saranno ancora De Silvestri, a sinistra dovrebbe rientrare Dodò, con Fernando e Soriano in mediana, subito dietro all’attacco, composto da Cassano e Alvarez che appoggeranno il ritrovato Quagliarella. Ampiezza e profondità, il tutto condito da un migliorato possesso palla, saranno le armi con cui gli undici sampdoriani proveranno ad eludere il pressing della squadra di Giampaolo, e a mettere in difficoltà la retroguardia empolese, sempre molto stretta e ben protetta dal centrocampo».

Condividi
Articolo precedente
Montella allontana il Milan: «Penso solo alla Sampdoria»
Prossimo articolo
Svolta a San Valentino: Quagliarella punto fermo della Sampdoria