Iachini su Eder e Icardi: «Li ho cresciuti io alla Sampdoria»

© foto www.imagephotoagency.it

Inter – Palermo profuma parecchio di Sampdoria, per capire il perché basta guardare l’attacco nerazzurro e la panchina rosanero: da una parte Eder e Mauro Icardi, dall’altra Giuseppe Iachini, e la nostalgia sale. Lo stesso Iachini ha detto: «Sono affezionato a loro e li ho cresciuti io in un certo senso, auguro il meglio a Icardi e Eder ma ovviamente da lunedì. Stringerò loro la mano ma non ci sarà tempo per ricordare, comunque sono due ragazzi fantastici».

C’è tempo però per raccontare aneddoti e Iachini ne ha uno su Icardi: «Mauro lavorava molto, vedeva la porta e segnava. Un giorno facemmo una partitella contro la Primavera, poi la partita dopo lo misi in campo e segnò contro la Juve Stabia». A La Gazzetta dello Sport l’ex doriano Iachini ha chiuso parlando dell’altro ex doriano Eder: «Sa vedere la porta me è altruista. Alla Sampdoria iniziò a segnare a aprile e con l’Inter se ricomincia a farlo tra due domeniche a me va bene…».

Condividi
Articolo precedente
Rebic e Fares titolari nel Verona, out Gomez
Prossimo articolo
Verona – Sampdoria: le iniziative per il gemellaggio