In campo anche nel giorno libero: Cassano stakanovista

© foto www.imagephotoagency.it

Sembra passata una vita da quella battuta: «Se fa caldo gioco all’ombra». E in effetti forse è così. Perché quello di questa stagione è un altro Antonio Cassano: sempre geniale sul campo ma con una testa diversa. «I figli ti cambiano la vita, adesso sono un uomo», frasi che gli abbiamo sentito dire spessissimo nelle recenti interviste riguardo la sua maturità. E quello che è successo ieri non ne è che l’ennesima conferma. 

Cassano in campo al Mugnaini anche nel giorno di riposo. Da solo, anzi no, accompagnato dal fedele preparatore Tibaudi. Una seduta atletica per lui, fatta di corsa e ripetute ieri pomeriggio, un evento che quasi non ci si crede a raccontarlo. Come ricordato nell’edizione odierna de Il Secolo XIX però un fatto simile era già successo in estate, quando appena arrivato doveva recuperare la forma migliore.

Ma adesso la musica è cambiata. La complicata classifica impone che ogni giocatore dia sempre il meglio e si trovi sempre nella miglior condizione e in più quella di sabato sera, contro l’Inter, non sarà una partita come tutte le altre per Fantantonio. La certezza del posto da titolare non c’è, anzi la possibilità che il partner di Quagliarella possa essere Muriel è quasi una certezza, ma questo Cassano, con questa voglia, può mettere in difficoltà qualsiasi allenatore.
 

Condividi
Articolo precedente
Viviano: «Dobbiamo tirare fuori le palle, fare gruppo, remare tutti assieme»
Prossimo articolo
tozzo sampdoriaTozzo, frattura dell’ulna: brusco stop