Inizio anticipato della Serie A? La Sampdoria, per ora, si astiene

antonio romei
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A il 13 agosto? Non sono pochi i problemi legati ad un inizio così tanto anticipato. Per accontentare Ventura si dovrebbe anticipare tutto: ritiri, mercato e pianificazione. La Sampdoria si astiene

L’ipotesi, nemmeno tanto velata, di un inizio di campionato anticipato al 13 agosto non trova l’accordo di tutte le squadre di Serie A. Il problema è Spagna-Italia, partita chiave per la qualificazione della Nazionale italiana per Russia2018. Qualora si mancasse il primo posto nel girone infatti, la squadra di Ventura sarebbe costretta a giocarsi uno spareggio. Con un match così importante fissato per il 2 settembre, inevitabile spostare l’inizio del campionato e relativamente della preparazione estiva molto prima per dare modo a Ventura di avere i giocatori al massimo della forma. Adriano Galliani è stato chiaro, come riporta il Corriere dello Sport: «Cercheremo di accontentare Ventura che ci tiene a fare giocare bene la sua Nazionale. Anche se in Spagna e in Germania i campionati inizieranno il 10 agosto. Non è mai successo che la Serie A sia iniziata prima di Ferragosto. Ma, lo ripeto, ne parleremo in Lega anche se questo argomento non è all’ordine del giorno. Comunque sì, si può dare una mano a Ventura, si può trovare una condivisione». Ma cosa ne pensano le squadre? La Sampdoria, al pari di altre realtà come Fiorentina, Juventus, Napoli, Roma e Torino, si è astenuta.

PARERI NEGATIVI E PROPOSTE – Vanno valutate tante cose, tra cui anche il mercato ancora aperto: significherebbe anticipare il ritiro di ogni squadra, la pianificazione estiva, la definizione delle rose e del mercato. Iniziare il 13 agosto, ossia la seconda domenica di agosto, significherebbe giocare le prime tre gare del campionato 2017/2018 con potenzialmente una squadra in cantiere. La Sampdoria resta alla finestra per capire come si muoveranno le tessere del domino, altri club tra cui la Fiorentina avanzano proposte atte ad anticipare la chiusura del calciomercato rispetto a fine agosto in modo da avere già chiaro l’organico di ogni squadra prima dell’inizio del campionato o comunque a stretto giro. Ci sono poi le squadre favorevoli (che non è detto nemmeno ci siano l’anno prossimo in Serie A): Crotone, Palermo e Pescara. Chi sicuramente ci sarà e vede la proposta come interessante è il Sassuolo. Carnevali ha sottolineato che l’inizio anticipato potrebbe permettere una pausa più consistente sotto Natale. Ancora da capire la posizione di Inter e Lazio che non si sono espresse, quella di Atalanta e Udinese più favorevoli che in opposizione al dialogo, infine di Bologna e Cagliari pessimiste sulla fattibilità.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria gradinata sudRiforma CL ed EL: dal 2018 l’obiettivo è il settimo posto
Prossimo articolo
murielInfortunio Muriel, indennizzo FIFA per la Sampdoria