Insigne: «Battiamo la Sampdoria e aiutiamo Mertens a diventare capocannoniere»

Callejon Insigne Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Tra l’obiettivo secondo posto e quello scudetto per il futuro, Lorenzo Insigne inquadra la sfida contro la Sampdoria e sogna di diventare l’idolo di Napoli

Sarà una sfida difficile: l’ultima di campionato per la Sampdoria presenta l’ostacolo Napoli, la squadra che ha fatto più punti nel girone di ritorno, che ha il vice-capo-cannoniere di questo campionato e l’attacco con più gol realizzati nella Serie A 2016-17. Un ostacolo apparentemente insormontabile, che vede in Lorenzo Insigne uno dei suoi condottieri, cresciuto enormemente sotto la gestione di Maurizio Sarri: «Siamo maturi per qualcosa d’importante e le ultime partite l’hanno dimostrato – ha confermato il talento del Napoli -. La prossima stagione ripartiremo con altri obiettivi rispetto al passato, perché lavoriamo tutti insieme da tanti anni e vogliamo realizzare un sogno chiamato scudetto». In questo contesto, la sfida contro la Sampdoria vale comunque il secondo posto e tanti record per il club azzurro: «Secondo me, questo è il Napoli più forte in cui ho giocato – sentenzia Insigne, come ha riportato “La Gazzetta dello Sport” -. Speriamo di finire bene a Genova e di aiutare Mertens a diventare capo-cannoniere, poi chiederemo cosa avrà fatto la Roma».

Condividi
Articolo precedente
quagliarellaQuagliarella-Napoli, l’attaccante ribadisce: «Alla Sampdoria mi diverto»
Prossimo articolo
RodríguezGonzalo Rodriguez indeciso sul futuro: «Ho chiesto al procuratore di non dirmi niente»