L’ex Pesaresi: «Conto in sospeso con il Palermo, la Samp non regalerà nulla»

© foto www.imagephotoagency.it

La prossima sfida che andrà in scena al “Barbera” – alla quale probabilmente potranno assistere solo gli abbonati – vedrà scontrarsi Sampdoria e Palermo, con i rosanero che vorranno trovare la vittoria a tutti i costi per scongiurare una retrocessione ormai alle porte. La squadra di Montella, invece, dovrà assicurarsi i tre punti per consolidare una salvezza praticamente raggiunta.

In occasione della gara di domenica, è tornato a parlare Emanuele Pesaresi, ex-difensore che ha vestito la maglia blucerchiata per quattro stagioni (dal ’95 al ’98 e dal ’99 al 2000). Il classe ’76 ha sottolineato l’importanza di questo appuntamento per i siciliani: «Domenica avrà la possibilità di compiere un passo importante. Il Carpi gioca a Torino con la Juve e i bianconeri non faranno sconti. Quindi il Palermo avrà una buona occasione di agganciare gli emiliani, approfittando dell’eventuale vittoria della Juventus. Poi è chiaro che mancano ancora due partite, entrambe se la giocano fino alla fine, ma domenica sarà un crocevia molto importante».

Non è facile lottare contro il Carpi, che nonostante sia al suo primo anno in Serie A sta ottenendo buoni risultati, soprattutto in quest’ultimo periodo: «Ultimamente il Carpi ha trovato la quadratura giusta, ritrovando dei giocatori importanti. Anche se in queste circostanze la fortuna gioca anche la sua carta. Gli uomini di Castori sanno che il loro obiettivo è quello di salvarsi, quindi ci provano in tutti i modi senza mai mollare».

E sulle recenti dichiarazioni del presidente del Palermo Maurizio Zamparini«A dir la verità non ho letto nulla al riguardo, ero fuori per lavoro quindi non mi sono aggiornato. Penso che Zamparini, in quest’anno soprattutto, ha fatto e detto delle cose particolari. Questa è una delle tante».

Si passa poi ad analizzare la prossima partita in programma contro la Sampdoria: «Mi aspetto una  gara votata all’attacco da parte del Palermo. La Sampdoria ha un conto in sospeso con i rosanero – ricorda a ilovepalermocalcio.it – quando un paio di anni fa i siciliani mandarono in B i doriani vincendo 2-1 a Genova. Quella di domenica sarà una situazione analoga a parti invertite. Di certo c’è che entrambe vorranno vincere e non sarà semplice per il Palermo».

«Penso che la Samp avrà lo spirito di rivalsa nei confronti del Palermo – prosegue – affronterà i rosa con il coltello fra i denti, per il motivo di cui parlavo prima. Anche se i giocatori son cambiati, ma la società e la tifoseria no, quindi quell’episodio lo ricorderanno sicuramente. Di sicuro c’è che la Sampdoria non regala nulla».

Quando gli viene chiesto di azzardare un pronostico, però, Pesaresi non è molto sicuro e preferisce lasciar perdere: «Non ne ho idea (ride, ndr). Non ci ho mai azzeccato con i pronostici, quindi mi astengo».

Condividi
Articolo precedente
Regini e il Napoli: storia di uno zero spaccato
Prossimo articolo
Settore Giovanile, in arrivo Moro dalla Torres