La Sud contro i DASPO: «Ragazzi colpevoli di aver reso la Gradinata una meraviglia»

sampdoria derby
© foto www.imagephotoagency.it

Parte l’iniziativa “Liberi di tifare” lanciata dalla Federclubs e i gruppi della Gradinata Sud a sostegno dei ragazzi colpiti da DASPO per gli effetti pirotecnici del Derby

Un paio di settimane fa la Questura di Genova ha fatto arrivare dei durissimi provvedimenti nei confronti delle tifoserie di SampdoriaGenoa, un po’ per fatti avvenuti nel corso del Derby della Lanterna dello scorso 16 marzo e altri per fatti avvenuti una settimana dopo in Sampdoria-Juventus, con alcuni soggetti fermati dalle forze dell’ordine prima di un imminente scontro fisico. I primi malcontenti, soprattutto per quanto riguardava i tifosi “daspati” per l’utilizzo di fumogeni, erano già stati manifestati dagli Ultras Tito Cucchiaroni con un comunicato – che potete leggere qui – ma ora tutti i gruppi della Gradinata Sud e la Federclubs, hanno lanciato un’iniziativa chiamata “Liberi di tifare”. Per l’occasione è anche stata creata una maglietta, che sarà acquistabile in occasione di Sampdoria-Crotone la prossima domenica

FEDERCLUBS: «È UN’INGIUSTIZIA» – Ecco il comunicato a riguardo che vi riportiamo in calce dal sito della Federazione Clubs Blucerchiati a firma congiunta di tutti i gruppi: Abbiamo ancora tutti negli occhi lo spettacolo mozzafiato della nostra Sud al derby. Fuochi d’artificio ed effetti pirotecnici ad illuminare la gradinata vestita di tutto punto con i nostri unici colori.
Tutta Italia ha ammirato ed applaudito. Nonostante ciò, diversi ragazzi sono stati raggiunti da multe e diffide per aver partecipato alla messa in scena di tale spettacolo. Piangerci addosso non è mai stato, e mai sarà, nel nostro stile. Riteniamo ingiuste le leggi che ci proibiscono di esprimerci liberamente quando si tratta di sostenere la Sampdoria. Gli strumenti di tifo che storicamente contraddistinguono il nostro modo di tifare non hanno mai fatto male a nessuno. Riteniamo sia un ingiustizia quella che stanno subendo i nostri ragazzi. Sono “colpevoli” di cosa? Di aver reso la Sud una meraviglia da ammirare prima di un derby?

Domenica, contro il Crotone, prima della partita, saranno in vendita fuori dalla Gradinata Sud delle magliette con impressa la scritta LIBERI DI TIFARE, offerta libera con donazione minima di 5 euro. I fondi derivanti dalla vendita delle magliette saranno utilizzati per sostenere le spese legali e pagare le multe recapitate cosi solertemente ai ragazzi.

Vi invitiamo a comperare la maglietta non soltanto per dare un aiuto concreto a ragazzi che come noi sono figli della Sud, ma anche come presa di posizione: vogliamo essere liberi di tifare, di tornare a colorare la nostra gradinata come una volta, di esprimere la nostra sampdorianità come ci è stato insegnato, di ricreare quel tifo spettacolare, emozionante, appassionante come facevamo puntualmente prima dell’introduzione di queste assurde leggi.
CHE LA SUD TORNI LIBERA DI TIFARE COME SOLO LA SUD SA FARE.

LA SUD

Condividi
Articolo precedente
rizzoli sampdoriaSampdoria-Crotone: le designazioni arbitrali e i precedenti
Prossimo articolo
Coppa ItaliaAccadeva oggi: 6-1 all’Ancona, quarta Coppa Italia in bacheca – FOTO