Lazio-Samp, ecco i dati di una serata da dimenticare

© foto www.imagephotoagency.it

La speranza è che sia stata solamente una serata storta. La Samp ha approcciato l’anno nuovo in maniera sbagliata, giocando forse la sua peggior partita stagionale contro la Lazio all’Olimpico: un 3-0 che non lascia fraintendimenti su quello che è stato l’andamento della gara. Forse la cosa per cui i blucerchiati ricorderanno questa partita è la disposizione della squadra al calcio d’inizio.


Intanto, però, ci sono i freddi dati a dare la dimensione del passo falso blucerchiato. Ieri la Samp è stata praticamente inesistente nel primo tempo e la Lazio ha dovuto fare uno sforzo moderato per trovare il vantaggio. Se si consultano la map heat di Squawka, ne esce questo scenario, con il Doria quasi mai nell’area avversaria.

Fonte: Squawka

Basti pensare a qualche dato: la Samp ieri ha battuto il suo primo corner al 93′, quando la Lazio era già a quota 12. Sopratutto il dato preoccupante è che i tiri in porta di tutta la serata sono stati due: la peggior performance del Doria in questa stagione. E il primo è arrivato solo al 68′, quando Eder ha scaldato i guanti di Marchetti dai 25 metri. Con l’Empoli dovrà esserci un’altra squadra in campo.

Condividi
Articolo precedente
Bozzo: «Cassano-Samp? Smentisco quest’ipotesi di mercato»
Prossimo articolo
Pedullà – Cacciatore-Hellas, si studia il ritorno del terzino a Verona