Lazio-Sampdoria, le statistiche negative del match

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Sampdoria, ecco le statistiche negative del match: gol di Keita da record, troppe ingenuità difensive e continui problemi sui calci d’angolo battuti dagli avversari

La partita contro i biancocelesti di questo pomeriggio ha rappresentato un vero e proprio incubo per la truppa di mister Giampaolo: i blucerchiati non hanno mai dato l’impressione di essere pericolosi – eccetto la doppia occasione capitata sui piedi di Djuricic e Linetty – e dopo la rete del 2-0 di Immobile sono spariti dal campo. Ci sono, in particolare, tre punti dolenti da analizzare. Anzitutto, la rete di Keita che ha sancito l’inizio dei giochi per la Lazio e degli incubi per la Samp – arrivata al minuti di gioco numero 2 – è la più veloce mai subita dai blucerchiati in questo campionato, sintomo, forse della poca cattiveria e concentrazione con la quale i ragazzi di Giampaolo sono scesi in campo questo pomeriggio. Secondariamente, il match contro i biancocelesti rappresenta la partita con più rigori – i due trasformati da Immobile ed Anderson – contro la Samp in questo campionato: mai ai blucerchiati, in questa Serie A, era stato fischiato contro più di un rigore in una sola partita. Non solo, grazie al rigore decretato per fallo su Torreira, questa Lazio-Sampdoria diventa anche la partita del campionato blucerchiato in cui sono stati fischiati più rigori in totale, ben 3.

CORNER, CHE INCUBO – Infine, un’ultima statistica negativa riguarda la continua fragilità difensiva sui calci piazzati. Anche oggi, dopo i gol-fotocopia di Rodriguez e Acerbi, la Samp ha subito gol su situazione da corner – a poco vale il fatto che Hoedt abbia toccato il pallone con la mano in occasione del 3-1. Va ricordato inoltre, anche se non è arrivato direttamente da calcio d’angolo, che anche la rete di De Vrij è figlia di una distrazione su corner: l’olandese arriva infatti a rimorchio da fuori area dopo la battuta corta dell’angolo, e può insaccare indisturbato il pallone del provvisorio 5-1 a fine primo tempo senza trovare opposizione alcuna da parte dei difensori della Samp. Problemi, questi, che continuano ad affliggere la difesa blucerchiata e ai quali Giampaolo dovrà assolutamente trovare rimedio, provando magari anche a cambiare interpreti in questo finale di campionato.

Condividi
Articolo precedente
inzaghi lazioInzaghi: «Onore ai miei ragazzi, che stagione!»
Prossimo articolo
giampaolo conti sampdoriaGiampaolo: «Niente scuse, colpa mia. Il cambio di Schick…»