Giampaolo: «Voglio una Samp responsabile ma anche sfrontata»

© foto www.imagephotoagency.it

Siamo arrivati alla terza partita di campionato e la Sampdoria si trova a dover affrontare la prima grande squadra sul suo cammino. La Roma di Spalletti non è certo un avversario da sottovalutare, soprattutto in trasferta. Marco Giampaolo è pronto per questa sfida e ai microfoni della sala stampa del Mugnaini di Bogliasco presenta il match che i suoi ragazzi dovranno interpretare nella maniera più corretta possibile per poter continuare a portare a casa punti importanti.


Si inizia a parlare della sosta di campionato che ha toccato tutte le squadre, ma comunque la Sampdoria ha lavorato bene: «Le convocazioni dei nazionali riguardano tutte le suqadre, ma con chi è rimaso qui abbiamo lavorato bene. I nostri nazionali li ho ritrovati bene, ma sicuramente hanno perso una parte del lavoro. Andremo ad affrontare una squadra con grande qualità, ma noi andremo a giocarcela a testa alta. La gara di Roma è un’esame come lo sarà quella dopo e fino alla fine: ogni partita nasconde delle insidie. Dovremo affrontare tutti gli avversari, rispettando noi stessi e uscendo dal campo avendo provato a giocare la nostra gara».

Sicuramente la gara contro la Roma servirà anche da test: «Mi servirà per valutare la personalità di questa squadra, la vorrei responsabile ma anche sfrontata. Avremo da fare una partita impegnativa, dura: se la Roma concederà qualcosa lo prenderemo. Turn over? Lo valuteremo più avanti, magari quando affronteremo la terza gara in sette giorni. Muriel? Si è allenato stamattina con noi, deve smaltire il fuso ma ha qualità, si fatica a rinunciarvi: gioca».

Dall’altra parte della panchina ci sarà Spalletti: «Il rapporto con Spalletti nasce da lontano: è una bella amicizia. Ha sensibilità calcistiche fuori dal comune: parlare con lui ti arricchisce. La forza di una squadra? Essere gruppo è determinante per una squadra: stare insieme fuori dagli orari dell’allenamento è importante. Il nostro test-stress si vedrà nelle difficoltà, li dovremo essere bravi a fare gruppo».

Termina qui la conferenza di Giampaolo, a breve verrà diramata la lista dei convocati.

Condividi
Articolo precedente
Massimo Ferrero: «Se vinco a Roma? Mi taglio i capelli»
Prossimo articolo
Petrachi: «La Samp ha blindato Viviano»