Montella: «Gara delicata: Cassano non ci sarà, Krsticic sì»

© foto www.imagephotoagency.it

Vigilia del match infrasettimanale in casa Samp, che domani sarà ospite del Sassuolo nel 34.o turno di Serie A Tim. Come da tradizione nella sala stampa del Gloriano Mugnaini di Bogliasco ha parlato Vincenzo Montella«È una partita delicata: sia noi che il Sassuolo abbiamo bisogno di punti, loro si stanno giocando qualcosa di importante, sono una squadra molto logica e da anni stanno portando avanti un discorso tecnico, da questo punto di vista sono avanti. Noi dobbiamo mettere in campo quanto fatto domenica scorsa. Come prestazione domenica penso sia stata la migliore a livello complessivo. Dopo 3 giorni c’è poco tempo per recuperare, abbiamo provato qualcosa ma deciderò la formazione all’ultim’ora. Abbiamo la nostra strategia, sia che giochiamo contro il Milan che contro il Sassuolo: nelle ultime giornate i ragazzi mi hanno dimostrato di sapersi difendere tenendo il pallone».

Si passa alle condizioni di alcuni giocatori, in particolare Cassano, assente contro il Milan e Krsticic, uscito anzitempo contro i rossoneri: «Cassano non si è allenato in gruppo e non ci sarà, mentre Krsticic dopo l’ammonizione aveva paura di riceverne una seconda e ha giocato molto controllato. Ha fatto solo un’ora domenica, credo che domani sarà in condizione di giocare. Domani – prosegue Montella – servirà grande intelligenza: servono punti e vanno presi, soprattutto dopo domenica quando li meritavamo e abbiamo perso. Non dobbiamo però perdere energie a guardarci dietro, le dobbiamo mettere tutte sulla nostra partita e non precupparsi degli altri. Non dobbiamo salvarci con le sconfitte altrui ma facendo punti».

Infine uno sguardo all’avversaria, il Sassuolo di Di Francesco: «Il Sassuolo è una squadra con una filosofia, gioca nello stesso modo contro qualsiasi avversario, in maniera propositiva, costringendoti ad allungarti, bravi in transizione e nei tagli: hanno un’idea e dovremmo essere bravi noi a saperci rendere pericolosi. Anticipazioni sulla formazione non ne darò per non avvantaggiare gli avversari. Come stanno i ragazzi dopo il Milan? Un po’ amareggiati e può starci, ma oggi siamo già concentrati su questa partita, non mi aspetto altro da loro».

Condividi
Articolo precedente
Sassuolo-Sampdoria: le probabili formazioni
Prossimo articolo
Argentina, Correa nei 57 preconvocati per Rio 2016