Montella in conferenza stampa: «Domani sarà necessario fare bene, lo dobbiamo ai tifosi»

© foto www.imagephotoagency.it

Al centro di allenamento Mugnaini di Bogliasco: Vincenzo Montella ha tenuto la consueta conferenza stampa di presentazione del match Samp – Milan, valido per la 33.a giornata di Serie A.

 

Il mister comincia con la situazione sulla panchina rossonera: «Sinceramente non mi sono posto il problema, sono cose che fanno parte del calcio, quindi ci sta che ci siano i cambi di allenatore, anche a fine stagione: niente di nuovo.» E su Cassano: «Antonio ha avuto qualche problemino fisico, domani non sarà in campo e la sua presenza ci mancherà.» Sul rapporto allenatore giocatore: «Non vi è alcun tipo di problema, tra noi c’è una reciproca stima a livello professionale e umano, penso di parlare anche a suo nome.» 

 

Alcuni giocatori hanno giocato meno di altri in questa stagione, e il minutaggio è un fattore importante: «In squadra non ci sono giocatori che hanno giocato troppo poco, siamo fortunati perchè abbiamo molte scelte da schierare in campo: le opzioni non mancano. In difesa ora abbiamo giocatori con qualità diverse ma utili alla causa. 3-4-1-2? 3-5-2? La differenza sui moduli è personale e per me molto sottile: la posizione in campo può cambiare in relazione agli avversari.» 

Si ritorna sul Milan: «Brocchi è un allenatore molto bravo che ha già dimostrato di avere le idee chiare: non ho alcun dubbio sulle sue qualità. Il presidente Ferrero? Il presidente non era presente settimana scorsa e abbiamo vinto, quindi domani non ci sarà, è molto scaramantico –ride-; a parte le battute il presidente ha una grande energia che è in grado di trasmettere a tutta la squadra e allo staff. Domani l’obbiettivo sarà fare bene, lo dobbiamo anche ai nostri tifosi che hanno sofferto più del necessario, e alla società che ha creduto in noi.» 

Sugli accostamenti passati al Milan l’aeroplanino smentisce tutto: «Non è vero, non c’è mai stata questa possibilità, a me piace pensare solo al presente, e questo non influenzerà in alcun modo me o la squadra. La pratica salvezza è archiviata? No, dobbiamo conquistare quella matematica e per questo abbiamo bisogno ancora di punti, sia per la classifica, sia per il prestigio della società.»

 

Il mister si concede un’ultima battuta sul servizio delle Iene«Non ho visto tutto il servizio, ma hanno tagliato alcune risposte corrette. Prendersi un po’ in giro è normale, essere personaggi pubblici comporta anche questo»

 

Termina qui la conferenza stampa di Montella, a breve verrà diramata la lista dei convocati.

 

Condividi
Articolo precedente
Dodô, l’esterno atipico che mancava da tempo
Prossimo articolo
Samp – Milan: i convocati di Brocchi